rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Incidenti stradali

Impatto con auto contromano: brindisino muore sul Grande raccordo anulare

San Vito dei Normanni piange la morte del 35enne Giuseppe Petraroli. Arrestato per omicidio stradale l'altro conducente, risultato positivo ad alcool test

SAN VITO DEI NORMANNI – E’ morto fra le lamiere della propria auto, dopo l’impatto con una macchina che procedeva contromano. Se n’è andato così Giuseppe Petraroli, un 35enne di San Vito dei Normanni coinvolto in un terribile incidente avvenuto poco dopo la mezzanotte del 20 marzo sul Grande raccordo anulare di Roma. L’altro conducente è stato arrestato per omicidio stradale. 

Petraroli, residente da tempo nella capitale, era alla guida della sua Ford Fiesta. L’impatto è avvenuto al chilometro 26 della carreggiata interna del Gra. Secondo gli accertamenti della Polizia Stradale di Settebagni intervenuta sul posto, il sanvitese stava viaggiando sull'A90 in carreggiata interna. 

Incidente mortale Raccordo 20 marzo 2018 8-2

Fra le uscite 11 Nomentana e 12 Sant'Alessandro - Centrale del Latte, si è trovato davanti un'auto contromano, una Ford C-Max. Inevitabile Giuseppe Petraroli-2la collisione, violenta, con una delle due vetture sbalzata in aria che ha poi terminato la propria corsa diversi metri più avanti ribaltata sul fianco destro. 

L'arresto per omicidio stradale

Attivata la macchina dei soccorsi il conducente della C-Max è stato preso in carico dal personale del 118 che lo ha trasportato in codice rosso all'ospedale Sant'Andrea, sul posto anche il personale Anas ed i vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma.

Svolti gli accertamenti da parte degli agenti della PolStrada questi hanno accertato il fatto che l'auto condotta dal 59enne, al momento dell'impatto, si trovasse contromano sull'A90 per causa ancora al vaglio degli investigatori. Sottoposto ad alcol e droga test l'uomo è risultato ubriaco. Lo stesso è stato poi arrestato dagli agenti della PolStrada con l'accusa di "omicidio stradale".

Incidente mortale Raccordo 20 marzo 2018 2-2-2

La passione per i viaggi e per la Lazio

Petraroli era spesso in viaggio. Lo scorso gennaio era stato a New York. A Febbraio ha visitato prima Bucarest e poi Lisbona. La sua prossima meta sarebbe stata l'Austria, se la sua vita non si fosse spezzata drammaticamente sul Gra. Tifoso della Lazio, seguiva la squadra biancoceleste sia all'Olimpico che in trasferta, sui campi di mezza Europa. Trascorreva parte del suo tempo libero in paletra, dove curava il suo sisico scultoreo. Animato da una irrefrenabile gioia di vivere, condivideva le sue avventure in giro per il mondo sul suo profilo facebook. L'ultimo post risale allo scorso 16 marzo, quando scrisse: "Next stop: Salisburgo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impatto con auto contromano: brindisino muore sul Grande raccordo anulare

BrindisiReport è in caricamento