menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente mortale sul cavalcavia: arrestato il giovane alla guida

Gabriele Quaranta di 22 anni è risultato positivo ai cannabinoidi e all'alcol test: risponde di omicidio stradale

BRINDISI - C'è una svolta nelle indagini dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi nell'incidente mortale avvenuto alle 3,15 circa della notte scorsa sul cavalcavia che collega la complanare sud della circonvallazione di Brindisi alla complanare nord, all'altezza del rione Bozzano: i militari, d'intesa con il pm di turno hanno arrestato per omicidio stradale il giovane che era alla guida della Mini Cooper su cui si trovava la vittima.

Gabriele Quaranta, di 22 anni, infatti è risultato positivo ai test tossicologici e all'alcol test. Più precisamante, il narcotest ha rilevato tracce di cannabinoidi nel sangue del conducente dell'auto, mentre l'alcol test ha registrato un tasso di 0,88 grammi per litro. Quaranta al momento rimarrà in ospedale, dove è stato ricoverato assieme all'altro superstite dell'incidente, che si trovava sul sedile del passeggero anteriore. La vittima, Matteo Machì di 21 anni, si trovava invece sul sedile posteriore.

Confermata  la dinamica dell'incidente: secondo i carabinieri del Norm di Brindisi, che hanno eseguito i rilievi, il conducente - l'auto è di proprietà del padre - ha imboccato la curva di immissione sul cavalcavia a velocità sostenuta perdendo il controllo del mezzo che si è ribaltato. Matteo Machì è deceduto sul colpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento