menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo scontro sulla strada per il mare: tre feriti, due auto danneggiate

Si tratta del secondo sinistro in meno di una settimana, l’ultimo risale a giovedì scorso. Il tratto interessato è sempre lo stesso, la curva di contrada Lianzi

SAN PIETRO VERNOTICO – E’ di tre feriti e due auto danneggiate il bilancio di un incidente verificatosi intorno alle 17 di oggi sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Campo di Mare. Si tratta del secondo sinistro in meno di una settimana, l’ultimo risale a giovedì scorso. Il tratto interessato è sempre lo stesso, la curva di contrada Lianzi. Le auto coinvolte sono una Lancia Y condotta da un uomo di San Pietro Vernotico e una Citroen con a bordo due ragazzi leccesi.

incidente sp86 17 dicembre4-2

L’impatto è avvenuto all’altezza di un agriturismo in costruzione. Da quanto si apprende la Lancia era ferma sulla stradina secondaria che si immette sulla provinciale quando è stata travolta dalla Citroen che viaggiava in direzione San Pietro Vernotico. Uno dei primi a giungere sul posto è stato un agente dell’istituto di vigilanza G4 che ha immediatamente allertato i soccorsi e gestito la viabilità.

incidente sp86 17 dicembre5-2

Sul posto sono state inviate due ambulanze del 118. Gli agenti della Polizia locale si sono occupati della ricostruzione della dinamica. La Protezione civile ha fornito assistenza in sicurezza con la Torre fari. Le auto sono state rimosse con carro attrezzi e parcheggiate nel deposito giudiziario Tarantini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Eventi

    Concerto internazionale al Fanuzzi: una società brindisina ci riprova

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento