Incidenti stradali

Fuori pericolo il ragazzino travolto da un'auto sulla litoranea

La buona notizia finalmente è arrivata. Non corre più pericolo di vita il ragazzino che alla vigilia di Ferragosto è stato investito da un’auto sulla litoranea a nord di Brindisi

BRINDISI – La buona notizia finalmente è arrivata. Non corre più pericolo di vita il ragazzino che alla vigilia di Ferragosto è stato investito da un’auto sulla litoranea a nord di Brindisi, nei pressi della spiaggia libera di località Acque Chiare. L’11enne T.C. stamani ha lasciato il reparto di Rianimazione ed è stato trasferito in Pediatria. La sua prognosi non è più riservata.

Circondato dall’affetto dei famigliari e dei tanti amici che lo hanno sostenuto in questi giorni difficili, il “pulcino” della Cedas Avio Brindisi ha vinto la sua partita più difficile e adesso dovrà sostenere un periodo di cure per ristabilirsi del tutto dalle ferite causate dal terribile impatto. La lieta novella è stata accolta con gioia dai tecnici e dai compagni di squadra, che sperano di rivedere il prima possibile l’11enne su un campo di calcio.

T. C. si trovava insieme ad altri adolescenti, a ridosso del guard rail lato mare, quando una Suzuki grigia condotta da un medico di 66 anni piombò all’improvviso, travolgendo il gruppo.

Il ragazzino, sbalzato sull’asfalto dopo il duro impatto con la macchina, riportò gravissime ferite. Solo lievi escoriazioni, invece, per gli altri minorenni finiti sulla traiettoria dell’auto. L’automobilista riferì agli agenti della polizia municipale, recatisi sul posto per i rilievi del caso insieme ai poliziotti della Sezione volanti, di essere stato accecato dal sole. La dinamica dei fatti è al vaglio della Municipale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori pericolo il ragazzino travolto da un'auto sulla litoranea

BrindisiReport è in caricamento