Scontro fra auto e scooter sulla provinciale: muore il motociclista

Deceduto in ospedale un 51enne di Latiano alla guida di uno scooter che si è scontrato con un'auto, sulla Latiano Mesagne. Illesi gli occupanti dell'auto

MESAGNE - E' morto presso l'ospedale Perrino di Brindisi un uomo residente a Latiano, il 51enne Antonio Costantini, che nel pomeriggio di oggi (martedì 11 agosto) è rimasto coinvolto in un terribile incidente avvenuto sulla strada provinciale che collega Latiano a Mesagne, in agro di Mesagne.

L'uomo era alla guida di uno scooter Piaggio Vespa 150 che per cause da accertare, in un tratto rettilineo, si è scontrato con una Ford Station Wagon a bordo della quale viaggiavano due coniugi di Mesagne. Questi non hanno riportato neanche un graffio. Le condizioni del 51enne, invece, sono parse fin da subito estremamente critiche. L'uomo, infatti, sbalzato con violenza sull'asfalto, ha perso il casco. Soccorso dal personale del 118, è stato trasportato in codice rosso in ospedale. Qui è stato sottoposto d'urgenza a un intervento chirurgico, ma il tentativo di salvargli la vita non ha avuto successo. Costantini era molto conosciuto a Latiano, dove gestiva un'officina. 

 L'incidente è stato rilevato dagli agenti della Polizia locale di Mesagne al comando di Teodoro Nigro. Entrambi i veicoli procedevano in direzione Mesagne. Da prassi, il conducente della Ford è stato sottoposto ad alcool test. E' stato informato dell'accaduto il pm di turno del tribunale di Brindisi. 

Articolo aggiornato alle ore 20:43 (il nome della vittima)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento