Incidenti stradali San Vito dei Normanni

Tragico incidente sulla statale 7: muore ex sindaco di San Vito

In un terribile scontro tra due autovetture avvenuto prima delle 21 sulla superstrada Taranto-Brindisi nei pressi di Latiano ha perso la vita questa sera un ex sindaco di San Vito dei Normanni, il 64enne Lorenzo Caiolo

LATIANO - In un terribile scontro tra due autovetture avvenuto prima delle 21 sulla superstrada Taranto-Brindisi nei pressi di Latiano ha perso la vita questa sera un ex sindaco di San Vito dei Normanni, il 64enne Lorenzo Caiolo, docente docente dell'Istituto professionale Morvillo-Falcone di Brindisi di cui è stato anche vicepreside. Sono queste le prime notizie giunte dal luogo dell'incidente sulla statale 7, dove per cause che dovrà accertare la Polizia Stradale sono entrate in collisione una Alfa Romeo 156 con due persone a bordo e una Bmw 520. Nel bilancio ci sono due feriti.

Sul posto due squadre dei vigili del fuoco e varie ambulanze del 118. Spettacolo apocalittico per chi si è trovato a transitare poco dopo la collisione, con una delle due auto avvolta dalle fiamme e la disperazione dei superstiti. In un primo momento si pensava che imprigionato tra le lamiere, nel rogo, si trovasse un bambino.  Poi, poco dopo, la verità. Lutto a San Vito e negli ambienti della scuola provinciali e regionali: Lorenzo Caiolo era da molti anni l'animatore di attività didattiche integrative e di innovazione, ed era fortemente impegnato nel sociale.

Lorenzo Caiolo, segretario IdVCaiolo fu tra i fondatori della prima associazione di soccorritori volontari della provincia di Brindisi, la Fratellanza Popolare Croce d'Oro di San Vito dei Normanni, e precorse i tempi, già da assessore nella prima giunta di centrosinistra a San Vito (composta da Cattolici Democratici e Pci), inaugurando un consultorio familiare prima ancora che fossero istituiti con legge nazionale, e servizi per gli anziani. Instancabile, aveva anche contribuito in maniera determinante alla nascita del gruppo folk La Taricata, molto noto. Lorenzo Caiolo lascia la moglie e il figlio adottivo di 31 anni, rimasto ferito nell'incidente.

Caiolo era stato eletto due volte alla guida dell'amministrazione comunale di San Vito. Nel corso di questi mandati la cittadina è cresciuta soprattutto nei servizi al cittadino e nelle attività culturali. Il ritorno alla cosiddetta vita ordinaria non era stato per Lorenzo Caiolo, tuttavia, un abbandono delle sue molteplici attività scolastiche e di organizzatore di eventi culturali. 

Prima dell'impegno come amministratore, infatti, Caiolo aveva percorso un bel tratto di strada nel volontariato, organizzato i doposcuola nei rioni periferici del paese e militando nel movimento Cristiani per il Socialismo. Il suo approccio alla politica aveva conservato questa impostazione, e lo dimostrano le cose che si è lasciato alle spalle, perdendo la vita questa sera sulla statale 7. Questa sera a San Vito dei Normanni era in corso una seduta del consiglio comunale. La notizia, giunta al sindaco Domenico Conte, ha raggelato l'assemblea.

La seduta consiliare è stata sospesa. Si attende l'identificazione ufficiale del corpo, poi entro la mattinata di giovedì il sindaco Conte d'intesa con i rappresentanti dei gruppi politici molto probabilmente proclamerà una giornata di lutto cittadino, ed altre iniziative per le esequie. Dalle ultime notizie, sembra che i feriti abbiano riportato solo lesioni lievi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico incidente sulla statale 7: muore ex sindaco di San Vito

BrindisiReport è in caricamento