rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Via Benvenuto Cellini

Inciviltà senza limiti: "Via Benvenuto Cellini trasformata in un mobilificio"

Arriva dal rione Sant'Elia l'ennesima segnalazione di discarica abusiva. Decine di mobili sono stati ammassati sul margine della strada, rendendo inaccessibile il marciapiede

BRINDISI – Ha assunto ormai l’aspetto di un mobilificio una grossa discarica abusiva che da mesi viene alimentata dagli incivili in via Benvenuto Cellini, al rione Sant’Elia. Fra un campo ricoperto da sterpaglie e il marciapiede, ormai inaccessibile, giacciono, ammassati l’uno sull’altro, pannelli, ante, comodini, tavoli, cassette di plastica, scatoloni, rami di palma, elettrodomestici, sacchi colmi di rifiuti e altro ancora.

Parla fa sola, del resto, la foto inviata in redazione da una residente del posto, che esasperata chiede con urgenza un intervento di bonifica dell’area. “Qui – spiega la cittadina – è in gioco la salute dei residenti. Questa discarica è diventata un vero e proprio albergo per ratti e scarafaggi. Con il caldo opprimente di questi giorni, la situazione è ulteriormente peggiorata”.

Ogni giorno BrindisiReport dà spazio alle segnalazioni dei lettori sulle “prodezze” degli inquinatori in giro per la città. L’attuale gestore del servizio di raccolta dei rifiuti, Ecotecnica sta sostenendo grossi sforzi per eliminare le discariche, ma la strada da fare, grazie all’inciviltà, è ancora lunga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inciviltà senza limiti: "Via Benvenuto Cellini trasformata in un mobilificio"

BrindisiReport è in caricamento