menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro pubblico su "La gestione del dolore nel paziente cardiopatico"

Continua il ciclo di incontri divulgativi di educazione alla salute del "Mercoledì di Brindisi Cuore" mirante a sensibilizzare la popolazione alla lotta contro le malattie cardiovascolari

BRINDISI - Presso la sede dell’Associazione “Brindisi Cuore” (ex ospedale Di Summa) continua  il ciclo di incontri divulgativi di educazione alla salute del “Mercoledì di Brindisi Cuore” tra medici specialisti e la cittadinanza brindisina, mirante a sensibilizzare la popolazione alla lotta contro le malattie cardiovascolari, a diffondere messaggi ed informazioni sui corretti stili di vita e fornire utili strumenti di prevenzione.

Il prossimo incontro si svolgerà mercoledì 8 febbraio alle 18. Si parlerà di "La gestione del dolore nel paziente cardiopatico". Relatore: dottor Logo di Brindisi CuoreGiovanni Vitale, responsabile del Servizio di Terapia del Dolore e Cure Palliative, ospedale "Perrino" - Asl Brindisi. Vitale  è stato uno dei principali relatori al recente convegno "Niente male Roadshow a Brindisi" fortemente voluto dal Ministero della Salute, mirante a sensibilizzare i cittadini sul loro diritto di accedere alla terapia del dolore e alle cure palliative. Il convegno ha visto la partecipazione di eccellenti esponenti del mondo scientifico, sociale, delle Istituzioni regionali, locali e del volontariato ed in particolare di "Brindisi Cuore”. Alla fine dell’incontro,si possono richiedere chiarimenti e consigli; proporre nuovi argomenti da trattare successivamente.

Il dolore cronico interessa 12 milioni di persone, circa il 20 per cento della popolazione italiana. La legge 38/2010 garantisce il diritto dei cittadini a ricevere cure per il trattamento del dolore. Per questo motivo esistono Centri qualificati in Medicina del Dolore, dove operano medici specialisti dedicati per il trattamento del dolore cronico, oncologico e non oncologico tipo dolore artrosico localizzato e generalizzato, periartrite scapolo omerale, gonartrosi, lombosciatalgie, fibromialgie ed altre patologie dove il dolore cronico diventa malattia.

Bisogna informare i pazienti cardiopatici, con ipertensione arteriosa ed insufficienza renale e la popolazione in generale, circa gli effetti collaterali provocati dall’abuso di antinfiammatori Fans, dannosi per il sistema cardiovascolare, renale e gastrointestinale. La tendenza di prescrivere ed auto prescriversi di Fans e Cox-2 per il controllo del dolore, è una pratica tutta italiana, tanto da collocarci tra i primi paesi al mondo. Secondo le più recenti indicazioni delle Autorità regolatorie (Aifa-nota 66) e la letteratura scientifica, vanno utilizzati per un breve periodo di tempo ed al dosaggio minimo utile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento