Progetto legalità: il capitano Boaglio e il luogotenente Pugliese fra i banchi

Il comandante della compagnia e della stazione di Fasano hanno incontrato gli studenti delle scuole primarie Giovanni XXIII e della scuola media G. Pascoli

FASANO - I carabinieri della compagnia di Fasano si sono recati presso alcuni istituti scolastici di quel centro incontrando circa 270 studenti. E’ ripartito il progetto “Cultura della legalità” che vede anche quest’anno una fattiva collaborazione tra l‘Arma, istituzione promotrice del progetto, e le scuole insistenti nel territorio. Il comandante della Compagnia di Fasano, capitano Daniele Boaglio, e il comandante della stazione di Fasano, luogotenente Pietro Pugliese,  hanno incontrato gli studenti delle scuole primarie Giovanni XXIII e della scuola media G. Pascoli per un loro coinvolgimento per la “legalità”  ponendosi come guida e come strumento per confrontarsi e crescere insieme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento