menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto di apertura, il furto alla Cedas Avio. Sotto, il nuovo squarcio al tensostatico della Temese

Nella foto di apertura, il furto alla Cedas Avio. Sotto, il nuovo squarcio al tensostatico della Temese

Brindisi: altre incursioni dei ladri negli impianti sportivi comunali

Quarta intrusione la notte scorsa sia nel tensostatico della Temese che nel punto di ristoro della Cedas Avio, tutti al Sant'Elia

BRINDISI – Continuano le incursioni dei ladri negli impianti sportivi della città di Brindisi. Qualificarle come “ragazzate” è improprio, dati gli effetti di queste razzie e di questi danneggiamenti. Va inoltre rimarcato che si tratta di impianti di proprietà comunale affidati su convenzione alle società senza scopo di lucro che li gestiscono.

Quali sono le novità di oggi 27 gennaio? Quarta intrusione sia al tensostatico del Parco Buscicchio utilizzato dalla società di ginnastica Temese, e quarta intrusione da agosto anche negli impianti della Cedas Avio, tutti al quartiere Sant’Elia.

Nuovo squarcio tensostatico parci Buscicchio-2

Nel tensostatico di Parco Buscicchio non è stato asportato nulla perché non c’è più niente da rubare, fatta eccezione per gli attrezzi che sono troppo ingombranti e pesanti per essere portati via. C’è da riparare, però, l’ennesimo squarcio nel telone. Sul luogo, su segnalazione dei responsabili della Temese, si è recata la polizia per i rilievi del caso.

I ladri hanno fatto bottino, oltre che danni, invece negli impianti della Cedas Avio di via Pelizza da Volpedo (un campo di calcio a undici, campi di calcetto di cui uno coperto, campi da tennis). Gli sconosciuti sono penetrati nella struttura dove si trova il bar, asportando un pannello sul retro e portandosi via un televisore da 55 pollici. Il 13 agosto avevano rubato i soldi dalla cassa del bar. Nel corso della seconda intrusione un distributore automatico di gadget per bambini; la terza volta, a novembre, l’impianto d’allarme aveva scongiurato il furto.

Anche alla Cedas Avio è intervenuta la polizia. Nei tre episodi precedenti i ladri erano entrati dall’alto praticando tagli nel telone di copertura. Il sito è dotato di telecamere di sorveglianza, che gli autori dei furti puntualmente sollevano verso l’alto per impedire di essere ripresi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento