rotate-mobile
Cronaca

Neonato morto al Perrino: disposta l'autopsia, indagati due medici

Notificati gli avvisi di garanzia ai medici che erano di turno domenica scorsa, quando è avvenuta la tragedia. Autopsia prevista per l'otto giugno. I genitori, una coppia di Torre Santa Susanna, sporsero subito denuncia

BRINDISI – Due medici dell’ospedale Perrino di Brindisi sono stati iscritti sul registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sul decesso di un neonato avvenuto (non è chiaro se durante o subito dopo il parto) domenica scorsa (4 giugno) presso il nosocomio brindisino. L’ipotesi di reato contestata dal pm Simona Rizzo è di omicidio colposo.

La notifica delle informazioni di garanzia ai due professionisti è un atto dovuto, affinché gli stessi, che erano di turno quando si è verificato il dramma, possano farsi rappresentare da un perito di parte nel corso dell’autopsia, prevista per giovedì prossimo (8 giugno). L’incarico, da quanto appreso, verrà conferito al medico legale Domenico Urso.

I genitori del piccolo, una coppia di Torre Santa Susanna, hanno sporto denuncia poche ore dopo la tragedia presso il Posto fisso di polizia del Perrino, con l’obiettivo di far luce sulla vicenda ed appurare eventuali responsabilità.

La donna è stata ricoverata nella giornata di sabato in ospedale, con i primi sintomi del travaglio. La gravidanza era giunta a termine regolarmente. Dall’ultimo tracciato non erano emerse complicazioni. Cosa è accaduto, allora? Dovrà essere l’autopsia a sciogliere questo dubbio. Gli accertamenti del caso verranno effettuati anche sulla placenta, sequestrata assieme alla cartella clinica. Gli atti di indagine sono stati delegati ai poliziotti della Squadra mobile della questura di Brindisi. La coppia aveva già altri due figli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto al Perrino: disposta l'autopsia, indagati due medici

BrindisiReport è in caricamento