Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ricettazione smartphone, manganello in auto e oltraggio: tre denunce

I casi si sono verificati a Brindisi dopo indagini, e a Villa Castelli e Latiano nel corso di controlli

Brindisi: la Sim card era sua, ma il telefono era rubato

I carabinieri della stazione di Brindisi Centro hanno denunciato a piede libero una donna di 35 per la ricettazione di uno smartphone, risultato rubato ad una studentessa di 16 anni la sera del 27 gennaio scorso, mentre la ragazza era in compagnia di amici. Le indagini hanno condotto alla 35enne, che sin dal 18 febbraio utilizzava il telefono cellulare oggetto di furto, in cui aveva inserito una Sim card a lei intestata. Il cellulare è stato sequestrato e successivamente restituito all’avente diritto.

Foto bastone sequestrato a Villa Castelli-2

Villa Castelli: un manganello nell’auto di un commerciante campano

Denunciato per porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere, un 43enne commerciante originario della provincia di Napoli. L’uomo è stato fermato alle 4 del mattino dai carabinieri della stazione di Villa Castelli  in via Santa Caterina da Siena, a un posto di controllo sulla circolazione stradale, mentre era alla guida della propria Audi A6. Nel corso della perquisizione personale e del veicolo, è stato rinvenuto nell’abitacolo un manganello in legno lungo 50 centimetri. In relazione al possesso del manufatto, costruito artigianalmente e sottoposto a sequestro, l’uomo non ha saputo fornire plausibili giustificazioni.

Latiano:  padre e figlio denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale

I carabinieri della stazione di Latiano, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazioni sull’identità personale un 47enne e di un 27enne, padre e figlio, entrambi del luogo e gravati da diverse vicende di natura penale per reati contro il patrimonio. I due uomini fermati nel corso di un controllo mentre girovagavano a piedi, dapprima si sono rifiutati di fornire agli operanti le loro generalità e successivamente senza apparente motivo, hanno iniziato a pronunciare nei loro riguardi dei carabinieri frasi oltraggiose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione smartphone, manganello in auto e oltraggio: tre denunce

BrindisiReport è in caricamento