rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Auto ricoperta di sangue in strada: ultrà in ospedale con ferite al volto

E' il 39enne Francesco Margherito l’uomo che ha riportato delle ferite la scorsa notte in via Germania, al rione Bozzano. Lui ha detto di essere caduto accidentalmente, ma i carabinieri pensano a un'aggressione sfociata nel sangue

Articolo in aggiornamento continuo

BRINDISI – E’ un noto ultrà brindisino di 39 anni, Francesco Margherito, l’uomo che ha riportato delle ferite la scorsa notte in via Germania, al rione Bozzano, in circostanze ancora da chiarire. Il 39enne, già noto alle forze dell’ordine, si è recato autonomamente presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi, poco dopo le ore 5 di sabato (19 agosto), con dei tagli al volto.

Il 39enne, addetto alla guardiania di un centro commerciale, ha riferito al personale sanitario di essersi infilzato su di un pezzo di ferro dopo essere caduto accidentalmente. Questa versione dei fatti, però, non convince affatto le forze dell’ordine, che propendono con decisione per l'ipotesi di un'aggressione sfociata nel sangue.

VIDEO

Aggressione in via Germania: le foto

Sull’accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Brindisi al comando del capitano Luca Morrone. I rilievi, effettuati con il supporto del personale della Scientifica, sono andati avanti per ore sul luogo in cui si sono verificati i fatti. Le attenzioni degli investigatori, in particolare, si sono concentrate su di una Nissan Micra grigia di proprietà di una persona estranea ai fatti parcheggiata di fronte a un bar, nei pressi di parco Maniglio.

Le fiancate lato passeggero e guidatore della vettura erano ricoperte di sangue colato dai vetri verso la carrozzeria. Tracce ematiche sono state rilevate anche sul parabrezza. Da quanto appurato dai carabinieri, Margherito è stato stato accoltellato, da una o pià persone ignote, con arma da taglio. Non si esclude che lo stesso sia anche stato sbattuto più volte, con violenza, contro la macchina. 

I militari cercheranno di appurare con maggior precisione la dinamica dei fatti tramite la visione delle immagini riprese dalle telecamere della zona. Testimoni, al momento, non ce ne sono. Quanto al movente, si esclude che la lite possa essere maturata in un contesto calcistico. Sono altre le piste battute dai militari. Il 39enne, intanto, in mattinata è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Successivamente è stato ricoverato presso il reparto di Chirurgia Plastica, con prognosi di 15 giorni.

Nel gennaio del 2007, lo stesso Margherito venne ferito a un gluteo da colpi di arma da fuoco esplosi da una persona in moto, in piazza Mercato, nel centro di Brindisi. Il responsabile di quell'agguato non è mai stato individuato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto ricoperta di sangue in strada: ultrà in ospedale con ferite al volto

BrindisiReport è in caricamento