Cronaca Mesagne

Dà fuoco a un cumulo di rifiuti in campagna: le telecamere lo incastrano

Denunciato dalla polizia locale di Mesagne un 58enne di Latiano che ha sversato e incendiato dei rifiuti in contrada Corcioli

Il sistema di videosorveglianza fatto installare nel territorio rurale della città per contrastare il fenomeno dell’abbandono illecito di rifiuti porta i suoi risultati: la Polizia Locale di Mesagne coordinata da Bartolomeo Fantasia è riuscita ad individuare e segnalare all’Autorità Giudiziaria l’autore di un incendio di rifiuti sulla strada comunale nr. 58 vecchia Oria nei pressi del sito archeologico di Muro Tenente. 

L’uomo, M.C. di 58 anni, residente a Latiano, è stato ripreso dalle telecamere della Municipale mentre a bordo del proprio autocarro scaricava in contrada Corcioli un voluminoso quantitativo di rifiuti, dopo essersi assicurato che non ci fosse nessuno nei dintorni. Lo stesso dopo circa un’ora è tornato su una biciletta ed ha volontariamente appiccato fuoco provocando un incendio.

Invitato presso gli uffici della Polizia Locale l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato multato per abbandono di rifiuti ed allo stesso tempo segnalato all’Autorità Giudiziaria per «combustione illecita di rifiuti» (violazione penale ai sensi dell’art 256-bis del Dlgs 152/2006 - codice dell’ambiente).

Dalle immagini raccolte dagli agenti della Polizia Locale in questi giorni sono emerse altri casi di abbandono incontrollato di rifiuti solidi urbani nelle periferie della città, tutti debitamente videoregistrati. In molti casi si tratta di casi eclatanti come l’abbandono di ingombranti quali elettrodomestici e suppellettili in legno.  I Vigili comunicano che altri rilievi saranno compiuti nei prossimi giorni in altre zone del territorio, fortemente provato dall’inciviltà di pochi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco a un cumulo di rifiuti in campagna: le telecamere lo incastrano

BrindisiReport è in caricamento