Cronaca

Furto di denaro in un ristorante: obbligo di dimora per il presunto responsabile

Scatta la misura dell’obbligo di dimora per un giovane di Carovigno che lo scorso 5 maggio, secondo gli inquirenti, rubò 50 euro dal registratore di cassa del ristorante “Fantasy”, di Carovigno. Il 21enne Mirco Scatigna è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo emesso dal gip del tribunale di Brindisi

CAROVIGNO – Scatta la misura dell’obbligo di dimora per un giovane di Carovigno che lo scorso 5 maggio, secondo gli inquirenti, rubò 50 euro dal registratore di cassa del ristorante “Fantasy”, di Carovigno. Il 21enne Mirco Scatigna è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo emesso dal gip del tribunale di Brindisi, al culmine di una meticolosa attività investigativa condotta dai carabinieri della locale stazione. Da quanto appurato dalle forze dell’ordine, fu Scatigna a introdursi nel ristorante dopo aver forzato una finestra. 

A Oria, invece, è stato disposto un nuovo arresto in regime di domiciliari nei confronti del 30enne Giovanni Giudice. Questi, nonostante già si trovasse ai domiciliari, è stato sorpreso dai carabinieri della locale stazione mentre passeggiava per le vie cittadine, senza autorizzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di denaro in un ristorante: obbligo di dimora per il presunto responsabile

BrindisiReport è in caricamento