menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato al via il progetto "Pattumiera rurale" a Cellino, con le scolaresche

Gli alunni dell'istito comprensivo "A. Manzoni-D. Alighieri" raccoglieranno i rifiuti abbandonati nelle aree rurali di Cellino San Marco

CELLINO SAN MARCO – La sensibilizzazione alla raccolta differenziata e al rispetto per l’ambiente va trasmessa fin dall’infanzia. Per questo gli alunni dell’istituto comprensivo “A. Manzoni – D. Alighieri” di Cellino San Marco e San Donaci raccoglieranno con le loro manine i rifiuti abbandonati nelle aree rurali (percorso pista ciclabile Cellino San Pietro - contrade Rafi e Cazzei), nell’ambito di un progetto denominato “Pattumiera rurale” che prenderà il via sabato prossimo (29 ottobre), alle ore 8,30, a Cellino San Marco.

"Si tratta di un nuovo percorso didattico ideato dal Cstr di Cellino San marco  - si legge in una nota stampa a firma Giorgio Calisi, responsabile comunicazione Cstr, e di Franco Menga, del coordinamento Cstr - e condiviso con l'amministrazione comunale, la società Igeco, il centro servizi Turismo Rurale, le associazioni del territorio comunale. Il dirigente scolastico Antonio De Blasi confida fortemente nella riuscita di questo progetto, concepito con l’obiettivo di sensibilizzare e stimolare cambiamenti culturali, di comportamento e di abitudini con la consapevolezza che in perfetta sinergia con le componenti pubbliche e private, il mondo della scuola può contribuire in maniera determinante a preparare i cittadini del futuro.

“Nel contempo - si legge ancora nel comunicato del Cstr di Cellino - il progetto fornirà anche l'occasione per sviluppare una particolare sensibilità all'osservazione del paesaggio rurale, la capacità di lettura dello stesso, lo sviluppo della percezione e conoscenza della complessità e unicità di singoli ambiente e l'educazione  alla loro tutela e valorizzazione"

Per Salvatore De Luca, sindaco di Cellino San Marco, tutto ciò servirà a "stimolare e coinvolgere gli scolari e gli studenti e le loro famiglie in tali percorsi è di notevole importanza per far maturare una coscienza ambientale e rurale  critica e far interiorizzare il senso di appartenenza all'ambiente in cui si vive. Il consolidamento dei legami con il territorio infatti non solo è una pratica educativa stimolante, ma rappresenta un'azione di sensibilizzazione e formativa indispensabile per la crescita culturale e sociale dell'intera collettività. Quindi una didattica sensibilizzativa che fa dell'ambiente e del territorio in cui si vive, non soltanto il suo oggetto di studio e di osservazione  ma lo considera come opportunità di crescita globale del soggetto e delle sue relazioni interpersonali, risulterà particolarmente idonea e vincente".

Per Marialuce Rollo,  assessore di Cellino San Marco.  “l'obiettivo che si intende percorrere ottimizzerà l'educazione ambientale, come promozione di atteggiamenti responsabili verso l'ambiente e la sua salvaguardia, e permetterà l'incontro tra Scuola, Amministrazione e Associazioni in quanto comune terreno di intervento e di responsabilità. Il progetto costituirà una grande opportunità per realizzare la cooperazione tra i diversi soggetti istituzionali coinvolti nel passaggio generazionale e nei processi formativi dei giovani, corrispondendo così alle istanze del territorio e consentendo una programmazione concertata". 

Ed infine Nicola Calisi, cittadino attivo e imprenditore di Cellino San Marco, afferma: "Vogliamo essere però consapevoli, che né l'altruismo dei volontari delle varie associazioni (‘Res Publica Cilinara’, ‘Proloco’, ‘Il Cerchio delle Idee’, ‘Avis’, ‘Un Cuore per Tutti Protezione Civile’, ‘la Parrocchia  Santi Marco e Caterina’, ‘Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile’) né l'impegno dell'amministrazione comunale e della società Igeco, né gli sforzi di quanti operano nell'istituto comprensivo A. Manzoni – D.Alighieri, docenti in primo luogo, possano bastare, se gli scolari, gli studenti e le rispettive famiglie non faranno la poro parte”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento