rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Insegue la convivente con la picozza. Fermato e arrestato dalle volanti

BRINDISI – Si scaglia contro la convivente brandendo una picozza, dopo averla privata dell’auto, inseguendola in strada e costringendola alla fuga e a barricarsi in casa di alcuni conoscenti per sfuggire alla sua ira. L’ennesima lite, che sarebbe potuta sfociare in tragedia, è costata l’arresto al 43enne brindisino Carlo Altavilla. Dovrà rispondere di violenza privata, minacce e danneggiamento aggravato secondo le accuse ipotizzate a suo carico dal pm Luca Buccheri.

BRINDISI - Si scaglia contro la convivente brandendo una picozza, dopo averla privata dell'auto, inseguendola in strada e costringendola alla fuga e a barricarsi in casa di alcuni conoscenti per sfuggire alla sua ira. L'ennesima lite, che sarebbe potuta sfociare in tragedia, è costata l'arresto al 43enne brindisino Carlo Altavilla. Dovrà rispondere di violenza privata, minacce e danneggiamento aggravato secondo le accuse ipotizzate a suo carico dal pm Luca Buccheri.

Altavilla, l'altra sera, avrebbe inseguito la donna, che è riuscita a stento a chiudersi il portone alle spalle, mentre il convivente tentava di sfasciarlo con potenti colpi. Una furia inarrestabile alla quale la donna è scampata riuscendo a trovare rifugio in casa dei conoscenti, nel pandemonio generale, tra una minaccia e l'altra, anche di fronte a residenti del palazzo e della zona di piazza Mantegna, al quartiere Sant'Elia.

Da tempo pare che la relazione tra i due fosse deteriorata degenerando in liti continue. Fino all'ultima aggressione da incubo. Inutile l'intervento di alcuni residenti che hanno cercato di placare Altavilla. A disarmarlo, con tutta l'esperienza del caso gli agenti delle Volanti che lo hanno arrestato. Altavilla è già noto alle forze dell'ordine per diversi reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegue la convivente con la picozza. Fermato e arrestato dalle volanti

BrindisiReport è in caricamento