Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Inseguimento tra carabinieri e topi d'appartamento: fermata una Fiat Bravo

E' accaduto nella mattinata di oggi, martedì 20 aprile, sulla complanare che collega Brindisi a Taranto. Presi gli uomini a bordo

BRINDISI - Presi in flagranza di reato alcuni topi di appartamento che da qualche giorno stanno svuotando diverse case del Brindisino. Con ogni probabilità si tratta delle stesse persone immortalate da alcune telecamere di sicurezza su San Pietro Vernotico e Latiano e i cui fotogrammi sono stati diffusi su Facebook, con tanto di appello da parte dei cittadini a prestare attenzione. In un caso è anche stato diffuso un video che mostra alcuni uomini scavalcare una finestra dopo essersi passati un’aspirapolvere ed entrare in una Fiat Bravo. 

I carabinieri del comando provinciale di Brindisi unitamente ai colleghi di altre stazioni nella mattinata di oggi, martedì 20 aprile, hanno ingaggiato un inseguimento nei pressi di Restinco sulla complanare della strada statale 7, in direzione Taranto. Fermata una Fiat Bravo di colore grigio chiaro, all’interno c’erano almeno quattro persone che sono state tutte ammanettate e portate in caserma. Come giù detto è proprio una Fiat Bravo l’auto protagonista delle foto e dei video diffusi su Facebook nei giorni scorsi. Saranno ulteriori approfondimenti a stabilire se i fatti sono collegati. Certo è che nella mattinata di oggi, sono stati fermati altri furti, ai danni dei cittadini. 

Arrestati per resistenza a pubblico ufficiale

Le tre persone catturate sono M.G. 35enne, P.T. 30enne e P.G. 29enne, tutte di Bari, al momento sono accusate di resistenza a pubblico ufficiale. L'inseguimento ha avuto inizio a San Donaci: i tre a bordo della Fiat Bravo non si sono fermati all’Alt imposto dai carabinieri dandosi a precipitosa fuga per le vie del centro abitato con manovre spericolate, mettendo anche in pericolo diverse persone in attesa di entrare nell’ufficio postale. Ne è scaturito un inseguimento durato circa 15 minuti in direzione delle campagne circostanti, poi terminato lungo la complanare della SS 7, all’altezza del centro commerciale Le Colonne di Brindisi, grazie alla direzione della compagnia carabinieri che ha coordinato le pattuglie in circuito lungo le varie arterie stradali principali. Il conducente è risultato sprovvisto di patente e il veicolo con targhe contraffatte. Accertamenti in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento tra carabinieri e topi d'appartamento: fermata una Fiat Bravo

BrindisiReport è in caricamento