rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Torchiarolo

Si ribaltano dopo un inseguimento: feriti quattro brindisini. Nell'auto una fontana rubata

Non si sono fermati all'Alt e hanno terminato la loro corsa con un cappottamento sulla litoranea salentina, dopo un inseguimento con la guardia di finanza. All'interno della loro automobile, una Alfa 156, è stata poi recuperata una fontana di ghisa di presunta provenienza furtiva. Feriti i 4 occupanti del mezzo

TORCHIAROLO – Non si sono fermati all’Alt e hanno terminato la loro corsa con un cappottamento sulla litoranea salentina, all’altezza di Torre San Gennaro (marina di Torchiarolo), dopo un inseguimento con la guardia di finanza. All’interno della loro automobile, una Alfa 156, è stata poi recuperata una fontana di ghisa di presunta provenienza furtiva, oltre a vari attrezzi da scasso. A bordo del veicolo viaggiavano quattro giovani brindisini, di cui tre già noti alle forze dell’ordine. Tutti e quattro sono stati trasportati presso l’ospedale Perrino.

Due di essi sono già stati dimessi. Gli altri due sono ancora sotto osservazione, ma se la sono cavata rispettivamente con un dente rotto e due punti di sutura. Sulla base di quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, l'Alfa è stata intercettata da una pattuglia di Baschi verdi al comando del maggiore Alessandro Giacovelli mentre si immetteva sulla litoranea, in uscita da un tratturo. I militari hanno intimato l’alt.

Ma il conducente dell’auto, anziché fermarsi, ha tirato dritto, tentando di seminare i finanzieri. Quest’ultimi si sono subito messi all’inseguimento. Un inseguimento che ha avuto vita breve poiché l’Alfa, in prossimità di una curva, ha sbandato e si è ribaltata nelle campagne. Le fiamme gialle, supportate anche da una pattuglia di carabinieri giunta in ausilio, hanno chiesto l’intervento dei soccorritori.

Usciti dall’abitacolo vigili e coscienti, i ragazzi sono stati condotti verso il Pronto soccorso del nosocomio brindisino a bordo di diverse ambulanze del 118. Sul posto si è recata anche una squadra di vili del fuoco che ha operato fino alle 5 per mettere la strada in sicurezza. Dopo un’accurata ispezione del veicolo, i finanziari hanno rinvenuto una fontana di ghisa che si presume sia stata rubata da una proprietà situata nei pressi del luogo in cui il gruppo è stato intercettato.

In queste ore, infatti, i militari stanno effettuando una serie di sopralluoghi presso alcune masserie lungo la litoranea, per vedere se da una di queste manchi all’appello tale oggetto. Denunce di furto, ad ogni modo, non ne sono ancora pervenute. L’Alfa, intanto, è stata posta sotto sequestro. E i finanzieri stanno valutando come procedere nei confronti dei suoi occupanti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si ribaltano dopo un inseguimento: feriti quattro brindisini. Nell'auto una fontana rubata

BrindisiReport è in caricamento