Tentano la fuga, finiscono contro auto: inseguimento lampo in città

Un automobilista e uno scooterista senza patente ignorano l'alt dei carabinieri. Bloccati poco dopo in via Appia

BRINDISI – La fuga si è interrotta dopo pochi metri, con uno schianto contro un’auto in sosta. Un inseguimento fulmineo è andato in scena intorno alle ore 15 di oggi (giovedì 14 gennaio) in via Appia, alle porte di Brindisi. Protagonisti due giovani alla guida rispettivamente di una Fiat 500X di colore bianco e di uno scooter, nonostante fossero sprovvisti di patente. I due si trovavano nel parcheggio del supermercato Lidl. All’alt imposto da una pattuglia dei carabinieri impegnata in un servizio di controllo del territorio, si sono messi in marcia, a tutta velocità, verso via Appia, direzione incrocio della morte (la rotatoria posta all'imbocco della strada statale 7 per Taranto). 

Carabinieri in via Appia 2-2

La strada era trafficata. Fin troppo, con ogni probabilità, perché il tentativo di seminare le forze dell’ordine andasse in porto. A circa 20 metri dal supermercato, la 500 ha impattato con una Fiat Brava parcheggiata lungo il marciapiede. A quel punto sia l’automobilista che lo scooterista, immediatamente raggiunti da un’auto civetta e da una pattuglia con le insegne dell’Arma, hanno dovuto desistere. Entrambi sono stati fermati e caricati a bordo del mezzo militari. Le perquisizioni veicolari hanno dato esito negativo.  I due ragazzi sono stati condotti in caserma, dove la loro posizione è al vaglio delle autorità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento