menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento in mare con gli scafisti: sequestro di 1,5 tonnellate di droga

Fermato al largo di Mola di Bari un gommone con due albanesi a bordo. Dall’inizio del 2017, sono oltre 32 le tonnellate di marijuana trasportata via mare sequestrate, 47 gli scafisti arrestati

MOLA DI BARI – I trafficanti di droga continuano a operare senza sosta fa la Puglia e l’Albania. Ma i militari della guardia di finanza sono lì ad aspettarli. Un guardacoste del Reparto operativo aeronavale delle Fiamme gialle di Bari ha intercettato intorno alle ore 14 di mercoledì (18 ottobre) un gommone con oltre una tonnellata e mezza di droga a bordo del quale si trovavano due scafisti albanesi: il 31enne L.V. e il 26enne N.T.

Guarda il video dell'inseguimento

foto 01-10

I militari hanno intimato l’alt ai conducenti del natante intercettato. Questi hanno cercato di darsi alla fuga aumentando la velocità verso il largo. E’ iniziato, quindi, un inseguimento, che si è concluso, poco dopo, con l’abbordaggio dell’imbarcazione fuggitiva da parte degli uomini delle Fiamme Gialle, al largo di Mola di Bari (Bari). Il mezzo, un gommone lungo 10 metri, con due potenti motori fuoribordo, è stato condotto agli ormeggi della stazione navale della Guardia di Finanza di Bari e sequestrato.

Gli scafisti sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti. La marijuana recuperata in mare e sequestrata dai finanzieri, era confezionata in 64 involucri di varie dimensioni, del peso complessivo di 1505,30 chilogrammi, che al mercato clandestino avrebbe fruttato al dettaglio oltre 15 milioni di euro.

foto 02-2-6

Attivata anche in questa circostanza la ormai stabile collaborazione operativa ed investigativa con le Autorità di polizia albanesi, tramite il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo. Dall’inizio dell’anno 2017, sono oltre 32 le tonnellate di marijuana trasportata via mare sequestrate, 47 gli scafisti arrestati e 24 i natanti sottratti alle organizzazioni criminali dalla Guardia di Finanza in Puglia; nell’intero anno 2016, sempre dalle Fiamme Gialle pugliesi, ne avevano sequestrate circa 22 tonnellate.

Tale sequestro di droga conferma l’efficacia con cui il Corpo assolve alle sue funzioni esclusive di unica forza di polizia deputata alla “sicurezza del mare”, a contrasto dei traffici illeciti perpetrati verso le frontiere nazionali ed europee.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento