Cronaca

Rapina al centro commerciale di Taranto: banditi inseguiti fino a Brindisi

Potrebbero risiedere nel Brindisino gli autori di una tentata rapina avvenuta stamattina al “Porte dello Ionio". Un'auto di grossa cilindrata tallonata per decine di chilometri sulla superstrada

BRINDISI – Iniziato a Taranto, l’inseguimento si è protratto fino alle campagne di Brindisi, dove i fuggitivi hanno fatto perdere le loro tracce. Potrebbero risiedere nel Brindisino gli autori dell’assalto armato avvenuto stamattina (lunedì 24 agosto) all’interno del centro commerciale “Porte dello Ionio”, a Taranto. Almeno due uomini incappucciati hanno tentato di svaligiare un negozio. Ma il tentativo è andato a vuoto e i banditi, durante la fuga a bordo di un’auto di grossa cilindrata, sono stati subito intercettati dalle pattuglie della questura di Taranto.

In quei concitati frangenti, gli agenti hanno esploso dei colpi di pistola  e hanno ferito, in modo lieve, un uomo estraneo ai fatti, che si trovava a bordo di un veicolo. Nel frattempo iniziava l’inseguimento fra i rapinatori e la polizia. I banditi hanno imboccato la strada statale 7 che collega Taranto a Brindisi, tallonati dalle forze dell’ordine.

L’auto dei malfattori è rimasta nei radar della polizia per decine di chilometri. Una volta giunti nel territorio del Comune di Brindisi, i banditi, a quanto pare, si sarebbero dileguati imboccando lo svincolo per San Donaci. Anche i poliziotti della questura di Brindisi, allertati dai colleghi tarantini, si erano messi sulle tracce dei fuggitivi, dirigendosi a sirene spiegate verso la superstrada. Ma la ricerca è stata infruttuosa. Si indaga per risalire all’identità dei malviventi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al centro commerciale di Taranto: banditi inseguiti fino a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento