menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Integrazione scolastica: 184 studenti presi in carico dalla Provincia

Si è svolta presso la Provincia di Brindisi la prima conferenza sull'integrazione scolastica, in presenza dei dirigenti d'istituto

BRINDISI - Sono 184 gli studenti disabili, di cui 116 gravi e 68 portatori di disabilità sensoriali, presi in carico dalla provincia di Brindisi, nell’ambito del servizio di integrazione scolastica. Tali cifre sono emerse nel corso della prima conferenza con i dirigenti scolastici, a cui hanno preso parte i rappresentanti di 34 istituti, presso i quali la Provincia eroga il servizio in questione. 

L’ente, su delega regionale, espleta i seguenti servizi: integrazione scolastica specialistica per disabili gravi, frequentanti le scuole medie superiori; servizio di assistenza alla comunicazione per ciechi e sordi, frequentanti le scuole di ogni ordine e grado; trasporto scolastico assistito per disabili gravi frequentanti le scuole medie superiori.

I servizi d’integrazione scolastica specialistica sono affidati in appalto alla Cooperativa Socioculturale e sono stati attivati il 20 settembre 2018, in coincidenza con il primo giorno delle attività scolastiche, come da programma regionale. I 184 studenti disabili presi in carico dalla Provincia sono ripartiti in questo modo: 71 disabili residenti nell’Ambito Territoriale Sociale di Brindisi, di cui 51 con disabilità psico-fisiche e 20 con disabilità sensoriale; .41 disabili residenti nell’Ambito Territoriale Sociale Fasano, di cui 20 con disabilità psico-  fisiche e 21 con disabilità sensoriale; 42 disabili residenti nell’Ambito Territoriale Sociale  di Francavilla Fontana, di cui 27 con disabilità psico-fisiche e 15 con disabilità sensoriale; 31 disabili residenti nell’Ambito Territoriale Sociale di Mesagne, di cui 18 con disabilità psico-fisiche e 13 con disabilità sensoriale.

I ruoli degli operatori

Sono 52 gli istituti scolastici della Provincia in cui viene erogato il servizio, nello specifico 30 Istituti Comprensivi (per studenti sordi e ciechi) e 22 Istituti Secondari di Secondo Grado ( per studenti disabili gravi). Il servizio complessivamente è strutturato attraverso uno Staff di Coordinamento e una rete composta da 109 operatori, di cui 53 educatori, 35 assistenti alla comunicazione e 21 Operatori Socio Sanitari, così differenziati per prestazioni.

Assistenti alla Comunicazione: facilitano i percorsi formativi di soggetti con disabilità visive e uditive, mediante interventi integrati di supporto alla comunicazione e all’apprendimento, affiancano l’utente in classe, predispongono un progetto d’intervento personalizzato, concorrono alla programmazione per l’inclusione, alla elaborazione dei Pei, partecipando ai Gruppi H e ai Consigli di Classe, partecipano al Gli

Educatori: facilitano i percorsi formativi di soggetti con disabilità psico-fisiche, mediante interventi integrati di supporto all’autonomia, alla relazione, alla socializzazione e all’apprendimento, affiancano l’utente in classe, predispongono un progetto d’intervento personalizzato, concorrono alla programmazione per l’inclusione, alla elaborazione dei Pei, partecipando ai Gruppi H e ai Consigli di Classe, partecipano al Gli.

Oss: supporta il personale Ata  dell’Istituto, preposto all’assistenza di base, ai sensi, da ultimo, dell’art.3 del D. Lgs. 66 del 13 aprile 2017. 

I servizi per studenti e operatori

Nell’anno scolastico 2018 – 2019, la Provincia, attraverso la cooperativa affidataria della gestione del servizio appaltato, ha previsto: lo sportello del Segretariato Sociale, con un assistente sociale, disponibile presso la sede provinciale; un piano di formazione e aggiornamento per gli operatori del servizio che, come nello scorso anno, sarà aperto alla libera e gratuita partecipazione dei docenti di sostegno e curriculari; laboratori, destinati agli alunni con disabilità, dislocati sul Territorio, di cui sarà data adeguata informazione agli Istituti Scolastici ed alle famiglie interessate.

A favore del personale del servizio, inoltre, sono stati già attivati incontri mensili di supervisione, a cura di uno psicoterapeuta. Sono programmati incontri di equipe bimestrali di istituto per il confronto e il monitoraggio sui progetti di intervento a favore degli utenti.
E’ in corso di elaborazione una carta dei servizi in cui saranno date le informazioni necessarie per l’accesso ai medesimi e gli impegni della Provincia nei confronti degli studenti disabili, delle famiglie e delle scuole. Tutte le informazioni saranno costantemente pubblicate sul sito della Provincia di Brindisi, www.provincia.brindisi.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento