menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Integrazione scolastica, necessarie ulteriori risorse"

Incontro dei rappresentanti del Pd con il commissario del Comune di Brindisi per rivedere il bando

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota della segreteria cittadina del Pd di Brindisi sul bando per l'integrazione scolastica indetto dal Comune.

In data odierna, i requisiti alla base del bando per l'affidamento del servizio di assistenza specialistica per l'integrazione scolastica di alunni diversamente abili per le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria dell'ambito sociale di Brindisi, sono stati oggetto di confronto tra l'Amministrazione Comunale e una delegazione del Partito Democratico di Brindisi formata dal  senatore Salvatore Tomaselli, dal segretario cittadino Francesco Cannalire e dai componenti della segreteria dell'avvocatoTiziana Brigante e Michele Sardano. 

Le nuove linee guida per la riorganizzazione omogenea di detti servizi sul territorio regionale, però, prevedono una razionalizzazione della spesa per tutti gli ambiti pugliesi. D'altronde resta necessario il mantenimento degli standard del servizio, soprattutto in quelle realtà, come nell'ambito di Brindisi-San Vito dei Normanni, in cui si è raggiunto un evidente livello di eccellenza anche grazie alla costruttiva interazione tra famiglie e operatori.

Per questo risulta fondamentale garantire agli studenti disabili un supporto ed un sostegno continuativo, permettendo agli operatori di svolgere le delicate mansioni a loro assegnate con serenità, scongiurando l'interruzione del servizio a causa di passaggi di consegne tra i gestori del servizio ed evitando così che tale argomento possa divenire oggetto di strumentalizzazioni politiche ed elettorali.  Da un'attenta analisi del Capitolato Speciale d'Appalto, però, sono emerse delle potenziali criticità nel servizio per l'anno scolastico 2018/2019 e le stesse sono state riportate alla struttura commissariale. 

I rappresentanti brindisini del Pd hanno sottolineato al commissario Santi Giuffrè, al subOnofrio Padovano e al dirigente dei Servizi Sociali, Costantino Del Citerna la necessità di un miglioramento dei livelli qualitativi del servizio di integrazione per gli studenti disabili e quantitativi dei redditi degli operatori sociali previsti dal nuovo bando.  Per questo motivo, quindi, sono state avanzate al Commissario diverse proposte che dovranno essere valutate ed eventualmente rese operative dal prossimo anno scolastico. 

In particolare si è auspicato il reperimento di ulteriori risorse finalizzate ad aumentare la dotazione economica da mettere a disposizione per l'implementazione del servizio a partire dall'anno scolastico 2018/2019, la previsione di forme di incentivazione alla mobilità volontaria del personale verso altri servizi comunali di assistenza (ADI, comunità educative) e, nelle more della fase organizzativa, l'attuazione di ogni possibile iniziativa, con il sostegno delle rappresentanze sindacali, per permettere la ripartizione, tra gli operatori riuniti in equipe, delle ore necessarie per le sostituzioni di eventuali assenze e fissare il blocco dell'orario contrattuale, permettendo così alla platea storica, di preservare il più possibile i livelli reddituali consolidati in diversi anni di lavoro.

Le proposte del Partito Democratico di Brindisi saranno vagliate attentamente dalla struttura commissariale che si è mostrata estremamente sensibile alla problematica e pronta a confrontarsi con le organizzazioni sindacali anche sulla scorta delle indicazioni fornite dalla segreteria cittadina del Pd. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento