Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Intercettato aereo sospetto sui cieli pugliesi: l'ombra del traffico di droga

Si sospetta che trasportasse un carico di sostanze stupefacenti un piccolo velivolo che nel pomeriggio di domenica è stato intercettato sui cieli della Puglia dagli intercettori Eurofighter

BRINDISI – Si sospetta che trasportasse un carico di sostanze stupefacenti un piccolo velivolo che nel pomeriggio di domenica è stato intercettato sui cieli della Puglia dagli intercettori Eurofighter di stanza all’aeroporto militare di Gioia del Colle (Bari). L’allarme è scattato quando l’aereo ha varcato senza autorizzazione lo spazio aereo italiano.

Gli Eurofighter lo hanno raggionto e scortato fuori dai confini nazionali, dove poi si sono perse le tracce. Non si esclude che a bordo si trovassero trafficanti di droga che intendessero lanciare dei carichi di stupefacente a dei complici a terra.

Sempre più spesso, infatti, le organizzazioni malavitose dedite al traffico di stupefacenti fra l’Est Europa (Albania in particolare) e l’Italia si servono di piccoli aerei civili  per trasportare ingenti carichi di droga, come dimostrato dall’ultraleggero con due borsoni contenenti 128 chili di marijuana che lo scorso 24 agosto venne fermato sulla pista dismessa di Costa Merlata, marina di Ostuni, dai carabinieri della locale compagnia.

Non solo. Gli aerei vengono utilizzati anche dai trafficanti di essere umani per il trasporto di migranti. Questa è infatti l’unica soluzione (ma solo alla portata di persone con una certa disponibilità economica) per bypassare i controlli alle frontiere, dopo la chiusura della rotta balcanica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intercettato aereo sospetto sui cieli pugliesi: l'ombra del traffico di droga

BrindisiReport è in caricamento