Cronaca

Interdittiva antimafia a carico di un imprenditore nel settore alimentare

L'azienda ha sede a Cisternino. Nei giorni scorsi analogo provvedimento emesso a carico di un ristoratore di San Pietro Vernotico

CISTERNINO – Seconda interdittiva antimafia emessa nel giro di pochi giorni dalla prefettura di Brindisi. La persona raggiunta dal provvedimento è il responsabile di una ditta individuale attiva nel settore alimentare, con sede a Cisternino. Il procedimento è scaturito da un’attività investigativa svolta dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi. Analoga misura era stata adottata lo scorso 13 luglio a carico di un ristoratore di San Pietro Vernotico

“Prosegue, quindi, l’azione della Prefettura di Brindisi – si legge in una nota della prefettura di Brindisi - su tutto il territorio, con una mirata attività di monitoraggio delle imprese destinatarie di finanziamenti ed appalti pubblici, nonché sulle attività produttive e commerciali. I provvedimenti   adottati rispondono all'esigenza di rafforzare la tutela dell'economia legale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interdittiva antimafia a carico di un imprenditore nel settore alimentare

BrindisiReport è in caricamento