rotate-mobile
Cronaca

Cognato accoltellato dopo lite in famiglia: "Non volevo ucciderlo"

Interrogato dal gip ha fornito la sua versione dei fatti il brindisino Francesco Tassone, ristretto in carcere con l'accusa di tentato omicidio

BRINDISI – Francesco Tassone ha parlato per più di un’ora davanti al gip del tribunale di Brindisi, Tea Verderosa. Assistito dall’avvocato Francesco Cascione, il cantante neomelodico brindisino ha fornito la sua versione dei fatti su quanto avvenuto domenica 24 ottobre 2021, giornata culminata con l’accoltellamento alla gola del cognato 47enne. Tassone è ristretto in carcere dal pomeriggio di venerdì (5 novembre) con l’accusa di tentato omicidio. Stamani (lunedì 8 novembre), nell’ambito dell’interrogatorio di garanzia, il 45enne ha chiarito la sua posizione, spiegando che non aveva alcuna intenzione di uccidere il cognato.

L’accoltellamento segnò il drammatico epilogo di dissidi maturati nel contesto familiare. Da quanto appurato dai carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi, vi sarebbe stata una prima lite fra la figlia minorenne di Tassone e lo zio (la vittima dell’accoltellamento), seguita da una lite fra i due cognati. La sera del 24 ottobre il 47enne è stato ferito all’altezza della giugulare con una lama ricurva lunga circa 20 centimetri, nella rampa delle scale del condominio in cui abita Tassone. Trasportato da un’amica presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino, il 47enne fu operato al collo. Dopo alcuni giorni in terapia intensiva, la vittima si riprese.

I carabinieri, coordinati dalla Procura di Brindisi, hanno ricostruito i fatti tramite intercettazioni ambientali nella stanza dell’ospedale in cui era ricoverato il ferito, l’acquisizione delle immagine riprese dalle telecamere situate nei pressi dell’abitazione e l’ascolto di alcuni testimoni. L’avvocato Cascione sta valutando se presentare ricorso presso il tribunale del riesame contro l’ordinanza di custodia cautelare emessa a carico del suo assistito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cognato accoltellato dopo lite in famiglia: "Non volevo ucciderlo"

BrindisiReport è in caricamento