Marito aggredito con l'acido: la moglie non parla davanti al giudice

Si è svolta in ospedale l'udienza di convalida dell'arresto. L'uomo, ricoverato in Rianimazione, è stazionario ma gravissimo

BRINDISI – Restano stazionarie, anche se estremamente gravi, le condizioni del 52enne R.A., il brindisino aggredito con l’acido dalla moglie, la 53enne C. L. L’uomo è ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi, con ustioni sull’80 per cento del corpo. La donna, difesa dall’avvocato Marcello Salamina, stamattina (giovedì 6 agosto) si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti al gip Tea Verderosa, nell’ambito dell’interrogatorio di convalida dell’arresto svoltosi nella stanza dell’ospedale in cui la stessa è piantonata. L’indagata deve rispondere dell’ipotesi di reato di tentato omicidio, dopo che in un primo momento era stata formulata l’accusa di lesioni gravissime.  Il giudice dovrebbe sciogliere la riserva nel corso della giornata.

L’aggressione è avvenuta intorno alle ore 19:05 di lunedì (3 agosto) in via Pace Brindisina, al rione Commenda. La coppia era andata a fare la spesa a bordo di una Fiat 500. Il 53enne era seduto sul sedile del guidatore, con l’auto in sosta, quando la moglie avrebbe versato sul suo corpo un fustino di acido disgorgante acquistato nei giorni precedenti, che teneva nella sua borsa. Il malcapitato, in oreda ad atroci dolori, ha cercato riparo all’interno di un negozio di casalinghi che si trovava sul lato opposto della strada. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcune persone hanno cercato di aiutarlo, bagnando le ustioni con delle bottiglie di acqua minerale. Nel frattempo la consorte era stata bloccata, vicino all’auto, da un ispettore fuori servizio della Digos di Brindisi. La 53enne durante l'aggressione ha riportato delle ferite alla mano. I poliziotti della Sezione Volanti e della Squadra Mobile di Brindisi hanno raccolto le testimonianze dei dipendenti del negozio di casalinghi e di un supermercato limitrofo. Le indagini sono coordinate dal pm del tribunale di Brindisi, Francesco Carluccio. Da quanto appurato dagli investigatori, nei trascorsi della coppia non vi erano stati maltrattamenti o episodi di violenza. Lei era stata in cura 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento