Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Corso Giuseppe Garibaldi

"Il traffico e i parcheggi stanno uccidendo Corso Garibaldi"

"Legambiente ripropone, ancora una volta, l'esigenza di un percorso partecipato per la realizzazione di un organico Piano della Mobilità Urbana"

Sta  producendo un’accesa discussione la decisione dell’Amministrazione Comunale di eliminare gli ”stalli” su Corso Garibaldi, destinando quella parte del Corso a corsia privilegiata per il bus elettrico (attualmente gratuito) che congiunge i parcheggi di via Spalato e  di Via del Mare con il centro cittadino.

La decisione è un passo avanti rispetto alla intollerabile e lunghissima prosecuzione di quella che avrebbe dovuto essere una  ”provvisoria” creazione di stalli su Corso Garibaldi. Tali stalli quasi per nulla erano a disposizione dei potenziali acquirenti negli esercizi  commerciali della zona. 

 L’ordinanza non ripristina la corsia riservata ai ciclisti e soprattutto non elimina la scelta della precedente Giunta che cancellò la zona a traffico limitato (ZTL). Tale atto assunto, non fu  frutto di un confronto democratico e di rispetto delle 5000 firme consegnate al Sindaco in favore della pedonalizzazione.

Nel mentre  invita la Sindaca a farsi portatrice di interessi diffusi e non di quelli corporativi che tornano a manifestarsi (anche attraverso l’inaccettabile ricorso a manifesti mortuari), Legambiente ripropone, ancora una volta, l’esigenza di un percorso partecipato per la realizzazione di un organico Piano della Mobilità Urbana (PMU), superando la logica perversa dei troppi, infelici e disarticolati piani parcellizzati del traffico, della viabilità, della sosta e degli stalli (etc..etc.), che penalizzano servizi  di qualità, sostenibilità e gli utenti più deboli, i pedoni, soprattutto anziani e bambini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il traffico e i parcheggi stanno uccidendo Corso Garibaldi"

BrindisiReport è in caricamento