Giornalista chiede danni al sindaco Maurizio Bruno: 30mila euro

Imputato per diffamazione e minacce a Filippo Melillo. Frasi incriminate: “Sei sul libro paga dei politici” e “ti uccido"

Maurizio Bruno

FRANCAVILLA FONTANA – Danni, anche morali, per almeno 30mila euro per essere stato diffamato e minacciato dal sindaco di Francavilla Fontana, Maurizio Bruno, anche presidente della provincia di Brindisi: il giornalista Filippo Melillo si è costituto parte civile nel processo in cui è imputato il primo cittadino per effetto della citazione diretta a giudizio del sostituto procuratore Giuseppe De Nozza.

filippo melillo-2Al centro del processo, quanto avvenne durante e dopo la trasmissione radiofonica “Francamente” in onda sull’emittente “Quarto Canale Radio”, il 29 luglio 2015. Tutto sarebbe partito da lì, da quell’intervista negli studi della radio che ha sede nella Città degli Imperiali: c’erano Melillo (nella foto accanto), ex giornalista di Canale 85, ora passato a Studio 100, e Bruno. Secondo l’accusa, Bruno “comunicando con più persone offendeva la reputazione di Melillo” e in particolare avrebbe affermato che il “giornalista che conduceva la rubrica l’edicola era a libro paga dei politici”. Una volta terminata la diretta, il sindaco avrebbe detto che Melillo “era stato denunciato ai carabinieri e che non pagava i dipendenti”.

Nella stessa circostanza, sempre stando a quanto si legge nel capo di imputazione, avrebbe minacciato il cronista “di un grave danno ingiusto dicendogli più volte che lo avrebbe colpito con un pugno e che lo avrebbe ucciso, facendo precedere e seguire la minaccia dal tentativo di avventarsi contro Melillo”. L’aggressione “non andò a buon fine, prima per la pronta reazione della persona offesa e  successivamente per l’intervento di uno dei testimoni dell’accaduto”.

“Fatti  - si legge – posti in essere in esecuzione di un medesimo disegno criminoso”. Fatti rispetto ai quali il pm ha già indicato nei capi di imputazione i nomi di cinque testimoni i quali, di conseguenza, saranno citati al processo incardinato davanti al Tribunale di Brindisi in composizione monocratica, giudice Zizzari. Bruno, quindi, dovrà difendersi dalla duplice accusa mossa dal pm: è difeso dall’avvocato Pasquale Fistetti. Melillo, invece, è rappresentato in giudizio dall’avvocato Sandra Melillo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Lite poi gli spari davanti al mercato della "Corazzata", al Paradiso

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

  • Brindisi "Il porto più bello del mondo". Con i nuovi accosti e un parco urbano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento