rotate-mobile
Cronaca

Irruzione armata nell'ufficio postale: "Avevano accento brindisino"

Panico fra gli anziani utenti dell'ufficio postale salentino. In azione due banditi di cui uno armato di pistola

TREPUZZI (Lecce) – Avevano un accento leccese/brindisino due banditi a volto coperto e armati di pistola che intorno alle ore 9,30 di oggi (1 marzo) hanno assaltato l’ufficio postale di Trepuzzi (Lecce), seminando il panico fra i clienti. Subito dopo sono fuggiti salendo a bordo di una Fiat punto di colore bianco, oggetto di furto questa notte a Guagnano.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina e della stazione di Trepuzzi. E' dovuta intervenire anche un'ambulanza del 118 per soccorrere una persona colta da malore per lo spavento. 

Nell'ufficio postale di Trepuzzi era già avvenuta una rapina in estate. Era il 19 giugno. I malviventi quel giorno avevano colpito al volto un commerciante entrato a depositare una cospicua somma. L'uomo aveva però opposto resistenza, salvando il grosso dei suoi soldi.   
I carabinieri stiamo visionando le immagini delle telecamere interne e sentendo i testimoni, perlopiù anziani in attesa di riscuotere la pensione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irruzione armata nell'ufficio postale: "Avevano accento brindisino"

BrindisiReport è in caricamento