rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Kenteris, l'agente: "Ansia esagerata"

BRINDISI - Sulla storia della nave veloce Kenteris c'è anche la versione dell'agente marittimo di Brindisi per conto del comandante dell'unità ellenica, il quale parla di ansia esagerata da parte di una parte minoritaria dei passeggeri, e di inconveniente tecnico presto risolto. Resta da stabilire allora come mai la nave, secondo le notizie diffuse a tarda ora dalle agenzie di stampa, abbia interrotto la navigazione per rientrare a Brindisi, per poi ripartire senza attraccare a problema risolto.

BRINDISI - Sulla storia della nave veloce Kenteris c'è anche la versione dell'agente marittimo di Brindisi per conto del comandante dell'unità ellenica, il quale parla di ansia esagerata da parte di una parte minoritaria dei passeggeri, e di inconveniente tecnico presto risolto. Resta da stabilire allora come mai la nave, secondo le notizie diffuse a tarda ora dalle agenzie di stampa, abbia interrotto la navigazione per rientrare a Brindisi, per poi ripartire senza attraccare a problema risolto.

Se il comandante lo ha fatto solo a causa della pressione di un pugno di passeggeri, il fatto è penalmente rilevante, altrimenti si deve ipotizzare che i passeggeri avessero qualche ragione. Comunque diamo conto integralmente della nota dell'agente marittimo per conto della compagnia Nel Lines.

"Io sottoscritto Vincenzo Tedesco agente marittimo dell'agenzia Euromare Srl - Brindisi in nome e per conto del comando nave Aeolos Kenteris I e dalla Compagnia NEL LINE di Mytilini ringrazia ed esprime compiacimento al comando Guardia Costiera di Brindisi per la professionalità e spirito di collaborazione per come è stato affrontata la crisi di ordine pubblico che ieri sera, a bordo della M/n in questione, ha dovuto subire".

"Ringrazio il personale dell'Autorità Portuale che informato dei fatti ha subito approntato ogni misura atta a garantire la paventata ospitalità a terra nel porto di Brindisi nell' eventuale rientro dei viaggiatori allarmati. Ieri pomeriggio alle ore 19 la Hsc A.Kenteris I partiva alla volta di Sami/Zante con un carico di 956 passeggeri, come ogni viaggio, mi assicuravo che la soddisfazione degli imbarcati fosse soddisfacente ed il tutto procedesse normalmente".

"Alle ore 21,30 circa venivo informato dalla Locale Capitaneria di Porto che alcuni passeggeri che si trovavano a bordo alla nave si lamentavano del cattivo funzionamento del condizionamento dell'aria. Comunicando con il comando nave mi informavano di avere una anomalia tecnica del tutto imprevedibile causando il mal funzionamento dell'impianto di condizionamento. e che tale problema avesse innestato una esagerata ansia ad alcuni passeggeri che pretendevano il rientro della nave a Brindisi, scontrandosi contro le ire dei rimanenti passeggeri ( la quasi totalità), che volevano proseguire regolarmente il viaggio".

"Il tutto rientrava dopo poche tempo nella normalità in quanto l'inconveniente veniva risolto dal personale di bordo, e la nave proseguiva in viaggio verso le destinazioni stabilite causando solo un po' di ritardo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kenteris, l'agente: "Ansia esagerata"

BrindisiReport è in caricamento