Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Viale Caduti di Via Fani

L'autoscan entra in azione: su 60 auto controllate, 20 non in regola

L'autoscan di cui si è munita da poco la polizia municipale di Brindisi comincia a mietere le prime vittime. Su 60 veicoli controllati stamani in via Caduti di via Fani, al rione Sant'Elia, ben 20 non erano in regola

BRINDISI – L’autoscan di cui si è munita da poco la polizia municipale di Brindisi comincia a mietere le prime vittime. Su 60 veicoli controllati stamani in via Caduti di via Fani, al rione Sant’Elia, ben 20 non erano in regola. In particolare in 14 erano privi di revisione (169 euro di multa ed annotazione sul documento di circolazione) e in 4 erano sprovvisti di copertura assicurativa (848 euro di multa a testa con sequestro del veicolo ai fini della confisca).

Questo strumento elettronico consente infatti di verificare, istantaneamente, se la vettura monitorata è fornita o meno di copertura assicurativa e/o di revisione in corso di validità. Tutto ciò ovviamente per tutelare la sicurezza degli automobilisti, combattendo un fenomeno molto diffuso, ossia la guida senza assicurazione.

Il comandante dei vigili urbani, Teodoro Nigro, assicura che i controlli proseguiranno nei prossimi giorni anche con l’ausilio del tele laser, strumento che misura la velocità, consentendo l’immediata contestazione della violazione agli automobilisti. Tale dispositivo in particolare verrà utilizzato sulla strada litoranea a nord del capoluogo, dove l’incolumità dei bagnanti è minacciata dalle auto che sfrecciano a tutta velocità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autoscan entra in azione: su 60 auto controllate, 20 non in regola

BrindisiReport è in caricamento