Cronaca

L'onorevole Ciracì su Santa Teresa: "Mancano programmazione e confronto"

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'onorevole Nicola Ciracì sulla questione Santa Teresa Spa, la società multiervizi a capitale pubblico controllata dalla Provincia di Brindisi che rischia la chiusura con una perdita di 140 posti di lavoro

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'onorevole Nicola Ciracì sulla questione Santa Teresa Spa, la società multiervizi a capitale pubblico controllata dalla Provincia di Brindisi che rischia la chiusura con una perdita di 140 posti di lavoro. 

"Questa mattina ho incontrato una folta delegazione di lavoratori della Santa Teresa ricevendo nuovamente certezze sulla totale inadeguatezza Nicola Ciracìamministrativa di Maurizio Bruno a presiedere l'ente e a risolvere i problemi dei lavoratori. Dopo aver ribadito il sostegno a tutte le iniziative che i lavoratori in autonomia vorranno assumere, il capogruppo al consiglio provinciale dei Conservatori e Riformisti Attorre ha formalmente rinunciato alla delega assegnatagli in modo unilaterale dal Presidente della Provincia innanzitutto per ribadire la nostra posizione di differenziazione rispetto a Bruno e alle sua incapacità amministrative e anche per denunciare la totale mancanza di confronto e programmazione in una provincia oramai alla deriva. Siamo certi che anche il rappresentante di Forza Italia vorrà fare altrettanto in maniera coerente con le posizioni del suo partito anche perché in caso contrario ciò rappresenterebbe un problema non sanabile per le prossime consultazioni amministrative di Fasano dove già FI ha sulle sue spalle una grave responsabilità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'onorevole Ciracì su Santa Teresa: "Mancano programmazione e confronto"

BrindisiReport è in caricamento