rotate-mobile
Cronaca

La banda dei 5 torresi dal gip: rapina e armi

TORRE SANTA SUSANNA – Si sta svolgendo in queste ore a Pisa l'interrogatorio di convalida dei cinque torresi fermati dai carabinieri di Pontedera (Pi) venerdì scorso perché ritenuti responsabili di una rapina ai danni di un giovane che faceva rifornimento di carburante in una stazione di servizio a Ponsacco.

TORRE SANTA SUSANNA - Si sta svolgendo in queste ore a Pisa l'interrogatorio di convalida dei cinque torresi fermati dai carabinieri di Pontedera (Pi) venerdì scorso perché ritenuti responsabili di una rapina ai danni di un giovane che faceva rifornimento di carburante in una stazione di servizio a Ponsacco. Si tratta di Andrea Russo 21 anni, Damiano Russo 30 anni, Manuel Camarda 27 anni, Antonio Delle Grottaglie 18 anni e Nicola Totaro, 83 anni, difesi dagli avvocati Raffaele Missere e Giuseppe Pomarico.

Totaro da qualche giorno aveva fatto perdere le tracce di se. I cinque sono accusati di rapina in concorso e possesso di armi e munizioni. Sono considerati i componenti di una banda di pericolosi rapinatori in possesso di armi che assale in strada singoli cittadini. Proprio le indagini su un episodio della sera del 21 agosto scorso a Ponsacco ha permesso di individuarli. In quella circostanza i rapinatori, incappucciati ed armati di pistola, rapinarono un giovane dell'auto mentre faceva rifornimento di carburante.La notizia dell'arresto trapelò già la sera di venerdì scorso ma solo oggi ne è stata data notizia, l'interrogatorio si sta svolgendo questa mattina davanti al gip Guido Bufardeci.

I carabinieri del Comando provinciale di Pisa, dopo aver localizzato i cinque all'interno di un'abitazione, hanno fatto irruzione e sequestrato una pistola semiautomatica calibro 9 corto, di fabbricazione russa, munita di silenziatore, diverse munizioni, una pistola a gas, tre passamontagna, guanti in lattice e pugnali di grosse dimensioni.

Secondo le indagini, i cinque sarebbero i responsabili della rapina del 21 agosto scorso a Ponsacco (Pi), all'interno di un area servizio ai danni di un giovane. Incappucciati e armati di pistola hanno costretto il ragazzo, mentre faceva rifornimento di carburante, a consegnare l'auto e il cellulare I-phone.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La banda dei 5 torresi dal gip: rapina e armi

BrindisiReport è in caricamento