menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
due notti fa nel mirino a Brindisi la boutique Diego

due notti fa nel mirino a Brindisi la boutique Diego

La banda del buco fa tappa a Ostuni. Nel mirino la boutique Lutrino

OSTUNI - Furto con buco: in pieno centro, nel cuore della notte. La banda del piccone ha colpito poco prima dell’alba. Nel mirino del gruppetto criminale un negozio di abbigliamento tra i più consolidati sulla piazza della Città bianca: la “Boutique Lutrino”, sita lungo la centralissima via Pola. I ladri sarebbero entrati in azione attorno alle 4.30 del mattino. Per entrare all’interno dell’esercizio commerciale non hanno esitato a sfondare una vetrina laterale.

OSTUNI - Furto con buco: in pieno centro, nel cuore della notte. La banda del piccone ha colpito poco prima dell'alba. Nel mirino del gruppetto criminale un negozio di abbigliamento tra i più consolidati sulla piazza della Città bianca: la "Boutique Lutrino", sita lungo la centralissima via Pola. I ladri sarebbero entrati in azione attorno alle 4.30 del mattino. Per entrare all'interno dell'esercizio commerciale non hanno esitato a sfondare una vetrina laterale.

Nonostante la struttura blindata, i banditi sono riusciti a mandare in frantumi gli infissi, riuscendo facilmente a penetrare nella sala del negozio. Un blitz di pochi minuti: giusto il tempo di fare razzia di pregiati capi di abbigliamento: giacche, pantaloni, magliette, giubbotti. In fumo le collezioni primavera estate di alcune tra le griffe più rinomate e gettonate. Ingenti i danni, tuttora in fase di accertamento da parte dell'attuale gestore della storica boutique, Francesco Padova. Sul posto, subito dopo l'allarme lanciato dagli operatori del servizio di sorveglianza privato, sono giunti gli agenti del locale commissariato di pubblica sicurezza, insieme al personale della polizia scientifica. Le indagini puntano in più direzioni, anche al fine di verificare eventuali collegamenti con altri, recenti ed analoghi episodi verificatisi nei giorni scorsi in altri centri della provincia, a partire dalla "spaccata" compiuta nella notte tra il 9 e il 10 magio scorso presso il negozio di abbigliamento "Diego", in corso Garibaldi, a Brindisi.

Non è certo il primo assalto al principale corso commerciale della Città Bianca. E così torna alla memoria la stagione delle "spaccate" notturne. Anno 2005: la sistematica frequenza con cui vennero presi di mira gli esercizi commerciali di via Pola sollevò allarme. Quattro furti con sfondamento delle vetrine in quattro mesi. Ma due "raid" fecero addirittura scalpore, in quanto eseguiti nel giro di quarantotto ore l'uno dall'altro. E ai danni dello stesso negozio: la boutique "Lacoste". I fatti risalgono al 5 ed al 7 marzo 2005. Ignoti a bordo di una autovettura sfondarono per ben due volte la vetrina entrando all'interno del negozio di abbigliamento e trafugando merce. Nel corso degli ultimi anni, presi di mira anche la gioielleria "Lo Scrigno", la bigiotteria "Non è tutt'oro" e il negozio per bimbi "Polisanit".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento