menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La banda dell'Ipercoop torna a colpire: assaltato l'ipermercato di Surbo

In tre saccheggiano una gioielleria. Analogie con il colpo ai danni dell'Ipercoop di Brindisi dello scorso 30 aprile

BRINDISI – Il centro commerciale Ipercoop ancora nel mirino. Stavolta è stato preso d’assalto l’ipermercato situato a Surbo, nella zona industriale di Lecce. Il modus operandi dei rapinatori è simile a quello della rapina perpetrata lo scorso 30 aprile ai danni de “La Gioielleria” situata nella galleria del centro commerciale Ipercoop- Le Colonne di Brindisi. Anche nell’ipermercato salentino, infatti, i banditi si sono indirizzati verso una rivendita di gioielli collocata proprio nel cuore della struttura. Dove, peraltro, si trovano anche delle giostrine per intrattenere i più piccoli.

I malviventi sono entrati in azione intorno alle ore 17,30. In tre, forse sferrando un pugno, hanno mandato in frantumi la vetrina dell'espositore della gioielleria e hanno arraffato monili, ma non è dato sapere quanti, né al valore a cui ammontano. Il tutto, sotto gli occhi di numerosi clienti, tra i quali famiglie con bambini. Vi sono delle tracce ematiche sul luogo, dovute al ferimento di uno dei rapinatori al momento del colpo lanciato sulla teca che custodiva i preziosi.

La banda sarebbe poi fuggita, dopo la rapina-lampo, a bordo di una Volskwagen Golf, sempre di colore bianco, condotta presumibilmente da un quarto complice. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce sono sopraggiunti per le indagini e le ricerche dei rapinatori, assieme ai colleghi della sezione Investigazioni scientifiche. Sono stati allestiti, negli istanti successivi al colpo, posti di blocco lungo i principali svincoli della strada statale 613: quella che, costeggiando il centro commerciale, collega Lecce a Brindisi.

L'assalto armato del pomeriggio ricorda, fra l’altro, anche quello ai danni della gioielleria “Follie d’oro” situata all’interno dell’Auchan di Mesagne, perpetrato lo scorso 8 marzo. Anche in quel caso, infatti, i rapinatori indossavano delle tute da operaio di colore bianco. E’ da appurare, però, se dietro questa escalation di assalti agli ipermercati fra le province di Brindisi e Lecce possa esservi una regia comune. 

Maggiori dettagli su Lecceprima.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento