menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gamberi e scampi mal conservati a bordo di peschereccio: sequestro e denuncia

L'imbarcazione era ormeggiata alla banchina Feltrinelli del Seno di Levante. Il pescato era in cattivo stato di conservazione. L'ispezione è stata effettuata nell'ambito dei controlli sulla sicurezza alimentare dei prodotti ittici

BRINDISI – I militari della Guardia costiera della Capitaneria di porto di Brindisi al comando del capitano di vascello Salvatore Minervino hanno sequestrato nella tarda mattinata di oggi 400 chili di crostacei tra scampi e gamberi in cattivo stato di conservazione che si trovavano a bordo di un peschereccio italiano ormeggiato alla banchina Feltrinelli, sotto ai silos del Seno di Levante del porto di Brindisi. Il comandante, P.A. di nazionalità italiana è stato denunciato. Il valore commerciale del pescato, destinato alla vendita come prodotto fresco, ammonta a circa 6mila euro.

controlli guardia costiera-2

L’ispezione è stata effettuata nell’ambito dei servizi sulla sicurezza alimentare dei prodotti ittici. Da una prima analisi compiuta, anche con l’ausilio dell’Asl di Brindisi intervenuta sul posto, pare che il pescato sia stato trattato con acido borico e conservato congelato nella cella frigorifero del peschereccio senza preventiva autorizzazione ad effettuare l’abbattimento di temperatura. 

controlli capitaneria guardia costiera-2

"Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica so.cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530". Si Legge in una nota della Capitaneria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento