menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Teresa: "Non c'è tempo da perdere, si convochi subito un tavolo"

Cgil: "Un anno di Cassa Integrazione non basta a tranquillizzare i lavoratori perché l’ammortizzatore sociale significa salvaguardare temporaneamente i posti di lavoro con una retribuzione ridotta rispetto a quella percepita sino a ieri"

Riceviamo e pubblichiamo una nota della Cgil Brindisi sulla vertenza Santa Teresa, societò in house della Provincia al centro di una complessa operazione di salvataggio.

Non c’è tempo da perdere! Le categorie sindacali hanno chiesto subito un tavolo di discussione alla società in house Santa Teresa e Provincia per discutere  del progetto di rilancio della stessa società; tale incontro è indispensabile  per non vanificare l’accordo sottoscritto in data 22 dicembre 2016 presso la presidenza della Task Foce Regione Puglia, Leo Caroli. Qui, infatti si è raggiunto l’accordo per il ritiro di 120 lettere di licenziamento e la collocazione in cassa integrazione di tutti i lavoratori.

Un anno di Cassa Integrazione non basta a tranquillizzare i lavoratori perché l’ammortizzatore sociale significa salvaguardare temporaneamente i posti di lavoro con una retribuzione ridotta rispetto a quella percepita sino a ieri, già a limite del fabbisogno famigliare.

Per questo, il Sindacato, pretende che  durante il periodo di cassa integrazione non si faccia figli e figliastri, nel senso che i lavoratori possano, tutti, ruotare nelle attività lavorative, a parità di professionalità, affinché l’ammortizzatore, che prevede una decurtazione allo stipendio, non possa devastare economicamente le famiglie degli stessi adottandi criteri trasparenti ed equi.

Naturalmente il Sindacato pretendere anche una dimostrazione della capacità della politica di effettuare dei cambiamenti, considerato il risultato referendario sulla vita delle Province, per assicurare anche i servizi ai cittadini Brindisini che non sono diversi di quelli delle grandi città per avere prestazioni universali e di qualità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento