menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“La droga era solo per uso personale", domiciliari a giovane arrestato per spaccio

"La droga la detenevo solo per uso personale". Convalidato l'arresto e concessi i domiciliari al 21enne brindisino Dylan Francesco Tarantini arrestati dagli agenti della Squadra mobile di Brindisi venerdì scorso

BRINDISI – “La droga la detenevo solo per uso personale”. Convalidato l’arresto e concessi i domiciliari al 21enne brindisino Dylan Francesco Tarantini arrestati dagli agenti della Squadra mobile di Brindisi venerdì scorso perché trovato con cocaina, marijuana, bilancino di precisione, trita erba, due telefoni cellulari, 270 euro in contanti e la maschera antigas “Bong” per fumare marijuana. Oggi, lunedì 27 marzo, il giovane è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Maurizio Saso alla presenza del suo legale di fiducia, l’avvocato Davide De Giuseppe, nell’ambito dell’interrogatorio di convalida.

Tarantini ha dato la sua versione dei fatti spiegando che sia la cocaina (22.6 grammi) che la marijuana (25 grammi circa) trovate nella sua camera da letto sono per uso personale, negando la finalità di spaccio. Il bilancino di precisione lo utilizzava soltanto per pesare la sostanza acquistata e il trita erba per sbriciolare la marijuana, la maschera antigas per fumarla. Ha spiegato inoltre che i 270 euro trovati in suo possesso sono la paga di un’attività lavorativa saltuaria svolta per conto dello zio che si occupa di traslochi e che dei due telefonini sequestratigli solo uno era attivo. Ha fornito anche indicazioni sull’acquisto (da ignoto spacciatore) della droga spiegando di aver pagato 700 euro la cocaina e 50 euro la marijuana. Ha aggiunto inoltre di non essere iscritto al Sert manifestando l’intenzione di seguire un programma terapeutico per disintossicarsi e cambiare stile di vita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento