rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Viale Regina Margherita

Manca il collaudo della banchina, sospesa la fermata della motobarca

I lavori di riqualificazione del lungomare Regina Margherita si sono conclusi un anno fa ma il collaudo definitivo ancora non è stato eseguito e per la Stp quel tratto è ancora "cantiere", per questo la fermata della motobarca di fronte ai giardinetti Vittorio Emanuele non è ancora stata ripristinata.

BRINDISI – I lavori di riqualificazione del lungomare Regina Margherita si sono conclusi un anno fa con la consegna dell'ultimo tratto di banchina, quello di fronte a corso Garibaldi ma il collaudo ancora non è stato eseguito e per la Stp quel tratto è ancora “cantiere”, per questo la fermata della motobarca di fronte ai giardinetti Vittorio Emanuele non è ancora stata ripristinata.

Si tratta della fermata denominata “stazione marittima”, una sosta molto utilizzata da chi vive al quartiere Casale e si sposta solo con i mezzi pubblici. Conduce direttamente in centro. La sua sospensione sta provocando disagi e malcontento tra numerosi cittadini.

Sulla pagina web della Società di Trasporti pubblici, dove sono riportati i servizi e gli orari dei mezzi di trasporto, sia via terra che via mare, si legge che motobarca-2-2“la stazione marittima è chiusa per lavori”.

I “lavori” sono le opere di restyling del lungomare, che però sono stati ultimati da quasi un anno. Per questo gli utilizzatori del servizio si sono rivolti alla redazione di questo giornale per segnalare il disagio dovuto alla mancanza della fermata di fronte ai giardinetti Vittorio Emanuele: “tale servizio era apprezzatissimo sia da parte dei vari pendolari (Casale-Centro) sia da parte delle persone più anziane o con problemi di deambulazione – spiega R. C., uno degli usufruitori della motobarca – durante i lavori di restyling del lungomare tale servizio fu interrotto. Il problema è che anche se i lavori sono finiti da tempo il servizio non è mai stato più attivato”.

La redazione di Brindisi Report ha contattato il direttore della Stp, l'avvocato Maurizio Falcone che ha spiegato che “per noi quel tratto è ancora un cantiere, manca il collaudo definitivo, non appena è pronto riattiveremo la fermata. Per quello che ci riguarda abbiamo sollecitato più volte”.

L'ingegnere comunale dell'ufficio urbanistica Antonio Iaia, addetto ai collaudi, assicura che questa situazione durerà ancora poco: “Il collaudo è stato redatto e presentato, deve solo essere approvato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca il collaudo della banchina, sospesa la fermata della motobarca

BrindisiReport è in caricamento