rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

La Festa dell'Arma dedicata al radicamento nel territorio. Tanti i bambini

BRINDISI - E' il radicamento nel territorio il filo conduttore del 197° anniversario della fondazione dell’Arma dei carabinieri. Non solo una celebrazione dei successi per i risultati ottenuti nel corso di un anno di attività, ma anche l'apertura al territorio, alla gente e soprattutto ai bambini. E il territorio si è dimostrato compatto e vicino all'Arma rispondendo all'invito rivolto dal comandante provinciale, il colonnello Ugo Sica, e arrivando con i 20 gonfaloni simbolo di ogni Comune della provincia.

BRINDISI - E' il radicamento nel territorio il filo conduttore del 197° anniversario della fondazione dell'Arma dei carabinieri. Non solo una celebrazione dei successi per i risultati ottenuti nel corso di un anno di attività, ma anche l'apertura al territorio, alla gente e soprattutto ai bambini. E il territorio si è dimostrato compatto e vicino all'Arma rispondendo all'invito rivolto dal comandante provinciale, il colonnello Ugo Sica, e arrivando con i 20 gonfaloni simbolo di ogni Comune della provincia.

Un anno di successi importanti per i carabinieri, tratteggiati dal comandante provinciale, nel corso della cerimonia apertasi in piazza Santa Teresa, alla presenza di tutte le autorità locali, con un minuto di silenzio osservato in memoria del tenente colonnello Cristiano Congiu scomparso in Afghanistan. Immancabile il ricordo in forma solenne, dei caduti per la patria per poi tracciare un bilancio dell'attività nel corso dell'anno.

"Si tratta di una provincia più sicura rispetto a molte altre - ha detto il colonnello Sica - calano del 10% il numero dei delitti e vengono assicurati alla giustizia latitanti di primo piano come Daniele Vicientino e Tobia Parisi tra gli epigoni della Sacra Corona Unita. I reparti dipendenti hanno indagato 3203 persone, ne hanno arrestate 671, tra cui trenta per associazione a delinquere di stampo mafioso, 28 gli esercizi commerciali sequestrati, 8 gli omicidi perseguiti di cui 5 risolti insieme con 6 tentati omicidi su dieci".

Il rapporto con il territorio si rinsalda in maniera particolare con i giovani delle scolaresche che nel corso dell'anno hanno svolto lezioni di legalità a contatto, con i militari. Premiato in rappresentanza di tutti gli istituti scolastici provinciali il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale.

Attestati ai militari distintisi in servizio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Festa dell'Arma dedicata al radicamento nel territorio. Tanti i bambini

BrindisiReport è in caricamento