rotate-mobile
Cronaca

La guida senza patente costa un anno a Quintino Trane

BRINDISI – Un anno di carcere e arresti domiciliari. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Simona Panzera che ha condannato il brindisino Quintino Trane, 52 anni, con un passato di caposquadra contrabbandiere, per essere stato sorpreso alla guida di una vettura senza la patente in quanto gli è stata sospesa perché sottoposto alla sorveglianza speciale.

BRINDISI - Un anno di carcere e arresti domiciliari. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Simona Panzera che ha condannato il brindisino Quintino Trane, 52 anni, con un passato di caposquadra contrabbandiere, per essere stato sorpreso alla guida di una vettura senza la patente in quanto gli è stata sospesa perché sottoposto alla sorveglianza speciale.

Il pubblico ministero d'udienza Pierpaolo Montinaro, dati i precedenti penali dell'imputato, aveva chiesto, con l'aggravante della recidiva, la condanna a due anni e sei mesi di reclusione, e si era dichiarato contrario alla richiesta del difensore di scarcerazione. Il difensore inoltre aveva sollecitato il giudice a concedere le attenuanti generiche.

Il giudice lo ha condannato ad un anno di carcere ritenendo equivalenti le attenuanti generiche alla recidiva ed ha accolto la richiesta del difensore di revoca della detenzione in carcere, trasformandola in domiciliare, disponendo che il condannato, appena scarcerato, potesse raggiungere la propria abitazione senza essere tradotto dai carabinieri che, comunque, dovranno provvedere a controllarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La guida senza patente costa un anno a Quintino Trane

BrindisiReport è in caricamento