Cronaca

La guida senza patente non è più un reato: assolto un brindisino

Il tribunale di Brindisi ha emesso una sentenza di assoluzione nei confronti di un brindisino che nel gennaio del 2015 era stato sorpreso al volante della propria auto senza patente

BRINDISI – Il tribunale di Brindisi ha emesso una sentenza di assoluzione nei confronti di un brindisino che nel gennaio del 2015 era stato sorpreso al volante della propria auto senza patente, poiché la guida senza patente non è più un reato. Il giudice Maurizio Saso dunque ha condiviso le argomentazioni a difesa del suo assistito sostenute dall’avvocato Francesco Monopoli, bocciando la richiesta di emissione di un decreto penale di condanna formulata dalla procura.

L’imputato venne verbalizzato dai poliziotti del reparto di prevenzione crimine, che lo sottoposero a un controllo sulla strada provinciale 41 che collega il rione Casale alla strada statale 379 per Bari. Gli agenti redassero le pratiche riguardanti il verbale di fermo amministrativo del veicolo e contestuale affidamento in custodia giudiziale.

Ebbene il giudice ha stabilito che la questione doveva restare nell’alveo del diritto amministrativo, perché lo scorso 15 gennaio, con il decreto legislativo numero 8 (pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 22 gennaio 2016 ed entrato in vigore lo scorso 6 febbraio), il legislatore ha depenalizzato i reati puniti con la sola sanzione pecuniaria, prevedendo l’applicazione di una sola sanzione amministrativa.

E il reato contestato all’automobilista brindisino, appunto, punito con la sola ammenda, è divenuto un mero illecito amministrativo. E dunque non essendo il fatto previsto dalla legge come reato, è arrivata l’assoluzione, con conseguente trasmissione degli atti all’autorità amministrativa competente: la prefettura di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La guida senza patente non è più un reato: assolto un brindisino

BrindisiReport è in caricamento