Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

La masseria confiscata alle mafie apre le porte ai bambini con un centro estivo

Masseria Canali, bene confiscato alla malavita e dato in gestione alla cooperativa sociale Terre di Puglia - Libera terra, apre le porte ai bimbi. L'area, dal 6 al 31 luglio, ospiterà un centro estivo in cui i piccoli cittadino potranno giocare, leggere, osservare la natura e imparare ad amarla. Un buon modo per restituire a tutta la comunità un bene liberato dalla mafie

BRINDISI – Masseria Canali, bene confiscato alla malavita e dato in gestione alla cooperativa sociale Terre di Puglia – Libera terra, apre le porte ai bimbi. L’area, dal 6 al 31 luglio, ospiterà un centro estivo in cui i piccoli cittadino potranno giocare, leggere, osservare la natura e imparare ad amarla. Un buon modo per restituire a tutta la comunità un bene liberato dalla mafie, ripartendo dalla vivacità dei più piccoli.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Biblioteca Comunale "Ugo Granafei" di Mesagne e l'Ufficio "Percorsi di Legalità".
Il Centro è rivolto prioritariamente ai bambini dai 6 agli 11 anni, non escludendo eventualmente altre fasce d’età. Per informazioni e prenotazione, bisogna chiamare o recarsi presso l’Ufficio Cultura (Palazzo Piazzo, via Castello 10, Mesagne, 0831776065) oppure presso la cooperativa Terre di Puglia - Libera Terra (vico dei Cantelmo 1, Mesagne, 0831775981). Disponibile un servizio navetta dal centro di Mesagne, se strettamente necessario. 

centro estivo locandina-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La masseria confiscata alle mafie apre le porte ai bambini con un centro estivo

BrindisiReport è in caricamento