rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

La moglie va in bagno, lui si uccide

BRINDISI – Come un fulmine a ciel sereno, così è avvenuto il suicidio del 79enne Vito Passante, in pieno centro a Brindisi, sotto gli occhi di un testimone, suo malgrado spettatore della tragedia. Sembrava una mattina come le altre nell’abitazione di via Cavour, nei pressi del noto Hotel Barsotti. L’anziano affetto dal morbo di Alzheimer, non aveva mai dato cenni di particolare insofferenza, a parte uno stato depressivo comune a molti malati. Tutto è stato portato a termine nell’arco di pochissimi istanti.

BRINDISI - Come un fulmine a ciel sereno, così è avvenuto il suicidio del 79enne insegnante Vito Passante, in pieno centro a Brindisi, sotto gli occhi di un testimone, suo malgrado spettatore della tragedia. Sembrava una mattina come le altre nell'abitazione di via Cavour, nei pressi del noto Hotel Barsotti. L'anziano affetto dal morbo di Alzheimer, non aveva mai dato cenni di particolare insofferenza, a parte uno stato depressivo comune a molti malati. Tutto è stato portato a termine nell'arco di pochissimi istanti.

Il 79enne si era svegliato e come al solito aveva consumato la colazione in compagnia della moglie intorno alle 8.30 del mattino. Poi la consorte si è allontanata qualche istante per andare in bagno, quando qualcosa è balenato nella mente dell'uomo, che approfittando dell'assenza della moglie ha scavalcato la ringhiera del balcone lasciandosi cadere nel vuoto e precipitando su una Opel Agila parcheggiata proprio sotto. Un volo di diversi metri in seguito al quale il 79enne ha sfondato il parabrezza della vettura finendo all'interno. Quando sono arrivati il personale del 118 e gli agenti della squadra mobile per lui non c'era più nulla da fare. Il tentativo di rianimarlo è stato vano: l'anziano professore ha cessato di vivere tra la mani dei soccorritori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie va in bagno, lui si uccide

BrindisiReport è in caricamento