menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La movida molesta continua a lasciare il segno intorno al teatro Verdi

Residenti esasperati per la situazione di degradi alle spalle del teatro, meta ogni lunedì di comitive di crocieristi. "Puzza di urina e di feci di cane insopportabile"

BRINDISI – Due bottiglie di prosecco sono state abbandonate su un muretto, nel cuore del caseggiato di San Pietro degli Schiavoni. Un’altra bottiglia invece è stata scaraventata sulle basole, dove si è rotta in decine di docci. Questo è lo scenario che si registrava stamani intorno al tetro Verdi, dove la movida molesta, ancora una volta, ha lasciato il segno.

I residenti sono esasperati dalla situazione di degrado che li circonda. Le mura perimetrali del teatro sono tappezzate di bombolette impresse con la bomboletta spray, ciuffi di erba incolta crescono ai bordi delle basole.

“Per non parlare – afferma un cittadino – del forte odore di urina, o di escrementi di cane, nella piazzetta antistante palazzo Nervegna, dove ci sono gli scavi Romani sui quali è stato realizzato il teatro. In ogni città di Italia – prosegue il cittadino – esiste una regolamentazione con cartelli che invitano a non far fare i bisogni ai cani nei giardini dei monumento. Qui no”.

E chissà che idea si saranno fatti del degrado che avvolge il cuore pulsante della cultura brindisina le comitive di turisti che ogni lunedì sbarcano dalla nave da crociera Musica, riversandosi nel centro storico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento