Cronaca

La nave con 228 migranti fa rotta verso Messina: Brindisi era pronta allo sbarco

La macchina organizzativa si era già messa in moto. Ma nel tardo pomeriggio, in prefettura è giunta comunicazione che il pattugliatore Tir, della Marina Militare islandese, non sarebbe più approdato a Brindisi, con il suo carico di 228 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. L'imbarcazione farà rotta verso Messina

 BRINDISI – La macchina organizzativa si era già messa in moto. Ma nel tardo pomeriggio, in prefettura è giunta comunicazione che il pattugliatore Tir, della Marina Militare islandese, non sarebbe più approdato a Brindisi con il suo carico di 228 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. L’imbarcazione farà rotta verso Messina.

La decisione è stata presa dalla sala operativa del ministero dell’Interno, d’intesa con la sala operativa del comando generale delle Capitanerie di porto e su indicazione del comandante della nave. Per esigenze organizzative legate allo stato di salute dei passeggeri, evidentemente, le autorità italiane hanno optato per una tratta più breve.

Alle ore 18, i rappresentanti delle forze dell’ordine e delle istituzioni civili e militari competenti si erano riuniti in prefettura per predisporre il sistema d’accoglienza. Ma la riunione non è neanche cominciata. Considerate le ondate di sbarchi che quotidianamente si stanno riversando sulle coste italiane, ad ogni modo, è probabile che il porto di Brindisi rivestirà un ruolo importante nell’ambito dell’operazione Triton. Così come accadde la scorsa estate per Mare nostrum. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nave con 228 migranti fa rotta verso Messina: Brindisi era pronta allo sbarco

BrindisiReport è in caricamento