menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Secondo approdo della Msc Musica nel porto interno: la città si rianima

La nave ha ormeggiato intorno alle 14 nel seno di Levante. Centinaia di crocieristi si sono riversati per le vie del centro storico, pattugliate da polizia, carabinieri e vigili urbani. Numerosi negozi sono rimasti aperti. Alle ore 19 la partenza

BRINDISI – Le note di “Lasciatemi cantare”, intonate da un artista di strada brindisino, hanno accompagnato il terzo approdo della nave da Crociera Msc Musica nel porto di Brindisi. Grazie alle condizioni meteo favorevoli, per la seconda volta (dopo l’approdo inaugurale dello scorso 10 aprile) decine di persone hanno potuto ammirare le operazioni di ormeggio nel seno di Levante, sulla banchina antistante alla sede dell’Autorità portuale.

IL VIDEOSERVIZIO

Billy Vulcano-2

La Msc ha varcato canale Pigonati intorno alle ore 13,45, con qualche minuto di ritardo rispetto al previsto. Circa mezzora dopo i primi crocieristi sono sbucati dal tunnel della vecchia stazione marittima, sotto gli sguardi di tanti curiosi. Ad attendere i passeggeri (perlomeno quelli che hanno preferito una passeggiata per le vie di Brindisi alle escursioni organizzate dai tour operator ad Ostuni, Alberobello e Lecce) c’erano il solito trenino elettrico che li ha trasportati in giro per la città, il mercatino con prodotti artigianali allestito lungo viale Regina Margherita, lo stand dell’oasi di Torre Guaceto, la carrozza trainata da un cavallo e vari tassisti. Immancabili gli ambulanti che vendevano vari gadget, fra cui le gettonatissime aste per i cellulari.

Crocieristi Msc Musica a Brindisi-2

Dal lungomare ai corsi, passando per la scalinata Virgilio, la basilica Cattedrale (dove già fervevano i preparativi per la cerimonia di chiusura della causa di beatificazione diocesana di Matteo Farina, prevista per le ore 18), il tempietto di San Giovanni al Sepolcro e il teatro Verdi risuonavano vari accenti stranieri, fra cui l’inglese e lo spagnolo. Ma non erano pochi gli italiani sbarcati dalla “Musica”, quasi tutti residenti al Nord.

IMG_2277-2

La maggior parte dei negozi situati lungo i corsi ha fatto orario continuato. Le comitive si fermavano per qualche secondo davanti alle attività commerciali, dando uno sguardo alle vetrine. In pochi, però, sono entrati per fare degli acquisti. I carabinieri (con la Stazione Mobile e l’equipaggio dell’aliquota di pronto intervento) e i poliziotti della sezione volanti hanno pattugliato il centro storico in lungo e i largo. Numerosi agenti della polizia municipale hanno gestito la viabilità.

Crocieristi Msc Musica lungo i corsi-2

Intorno alle ore 19 la nave mollerà gli ormeggi per mettersi in viaggio verso la Grecia. Mercoledì la Musica giungerà a Santorini. Il giorno successivo arriverà ad Atene. L’ultima tappa greca sarà Corfù. Lasciata Corfù si partirà alla volta di Kotor, dove sarà possibile visitare la città medievale di Cattaro. Infine il tour si concluderà a Venezia. La nave approderà a Brindisi ogni lunedì, sempre alle ore 13,30, fino al prossimo 30 ottobre. Quando le condizioni meteorologiche non saranno proibitive, l’attracco avverrà a Costa Morena. Si stima che la Msc porterà complessivamente 100mila passeggeri a Brindisi nel 2017: quasi 3200  a scalo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Vaccini anti Covid: in campo anche gli odontoiatri pugliesi

  • Emergenza Covid-19

    Covid. Sindaco infermiere in prima linea per somministrare i vaccini

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento