Cronaca

La "Rete della Magna Grecia" a Torchiarolo per valorizzare il territorio

A Torchiarolo due giorni di incontri con la "Rete della Magna Grecia" nell’ambito dell'itinerario europeo "La rotta dei Fenici", organizzato con la collaborazione del comune e del Gal terra dei messapi

TORCHIAROLO - A Torchiarolo due giorni di incontri con la "Rete della Magna Grecia" nell’ambito dell'itinerario europeo "La rotta dei Fenici", organizzato con la collaborazione del comune e del Gal terra dei messapi. La “Rete della Magna Grecia” rappresenta un importante punto di partenza per la valorizzazione del territorio nelle espressioni culturali, paesaggistiche, naturalistiche e sociali che, partendo dal Salento, coinvolge tutte le regioni meridionali. Il 25 e 26 settembre ha fatto tappa a Torchiarolo, agli incontri hanno partecipato anche altre associazioni provenienti dalla Basilicata, dalla Calabria e dalla Campania.

Nella mattinata di domenica 25 settembre si è tenuto un corposo incontro nella sala consiliare del Comune di Torchiarolo, durante il quale un rete magna grecia2-2nutrito gruppo di esperti insieme agli amministratori locali e la presenza di alcune associazioni e comitati, ha discusso e presentato i  possibili interventi, per meglio ottimizzare e rendere fruibile il territorio, anche differenziando e particolareggiando l'offerta turistica. Nel primo pomeriggio lo stesso gruppo di lavoro, accompagnato dal sindaco Nicola Serinelli, il vicesindaco Maurizio Nicolardi, l'assessore alla Cultura Antonella Panico e altri collaboratori, si è recato nell'area archeologica di Valesio e nei vari siti fruibili in essa contenuti, per presentare e discutere sul futuro dell'area archeologica.

Un appuntamento rilevante, per promuovere la interculturalità mediterranea partendo dalla cultura fenicia che ha partecipato alla formazione di una identità  comune europea e mediterranea e mai come oggi c'è urgenza di recuperare il grande valore determinato da quella identità per una Europa unita e "trainante". "Il passato ha sempre aiutato a governare meglio il presente e comprendere meglio il nostro futuro, obiettivo dell’incontro operativo è mettere in rete le ricchezze dei nostri territori, migliorando la fruizione degli stessi nella prospettiva della crescita civile sociale e per lo sviluppo economico occupazionale e culturale", ha commentato il sindaco Serinelli che continua, confermando e volendo intensificare l'azione di "semina", per promuovere attenzione verso il territorio in vista dei copiosi "frutti" che sicuramente saranno colti nella direzione dello sviluppo economico ed occupazionale a beneficio soprattutto dei giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Rete della Magna Grecia" a Torchiarolo per valorizzare il territorio

BrindisiReport è in caricamento